Ecco cosa sono costretti a subire gli agricoltori della Andria-Canosa – video

Dei disagi causati dalle deviazioni temporanee ancora oggi presenti a causa delle proroghe dei lavori sulla strada provinciale che collega Andria a Canosa di Puglia, ne abbiamo parlato in più occasioni nei giorni scorsi:

Alcuni imprenditori del posto, infatti, lamentano molteplici disagi legati alla sicurezza stradale. Le strade utilizzate come uniche alternative al tratto interessato da blocchi per il riammodernamento, infatti, si sono rivelate da subito piuttosto strette e visibilmente danneggiate. La visibilità è scarsa, il manto stradale presenta buche causate dagli ultimi episodi di allagamento e, come se non bastasse, se un automobilista ha davanti a se un lento trattore, questo non può effettuare la manovra di sorpasso, con notevoli rallentamenti per il traffico veicolare. Disagi quotidiani non solo per chi lavora nel settore agricolo ma anche per tutti gli altri che, per qualsiasi altra causa, sono diretti nelle vicine località di Montegrosso e Canosa di Puglia. Natale francesco Zagaria (coordinatore del Comitato Liberi Agricoltori Andriesi, già intervistato nei giorni scorsi da VideoAndria.com attraverso un approfondimento video), ha diffuso un nuovo filmato per documentare ancora una volta i disagi causati da queste deviazioni del traffico. Il link al video diffuso su YouTube:

Pubblicato da Natale Francesco Zagaria su Lunedì 19 ottobre 2020

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).