Erbe spontanee, Frutti e Colori della Vendemmia: gli ingredienti di “Eraclio d’Oro 2018”, il concorso di cucina a Canosa di Puglia

L’Associazione Cuochi e Pasticceri della Provincia Bat rinnova l’appuntamento con il Concorso Nazionale di Alta Cucina, Pasticceria e Cake Design. L’edizione 2018 è in calendario martedi 23 ottobre, a partire dalle ore 9.30, presso lo Smeraldo Weddings & Events di Canosa di Puglia. Mercoledì 24 la Cena di Gala a sugello dell’Evento.

A pochi giorni dal via ufficiale alla sesta edizione della “Disfida ai Fornelli”, l’ACP Bat ha chiamato a raccolta, presso Lo Smeraldo di Canosa, associati, enti patrocinanti, partners e sponsor, per mettere a punto il programma definitivo ed il calendario di gara della manifestazione. Alla presenza dell’intero Direttivo di Acp Bat, il presidente Michele Erriquez ha così confermato il numero complessivo dei concorrenti in competizione – sono 45, in rappresentanza di tutte le sei province pugliesi e di alcune regioni limitrofe – suddivisi come è noto nelle tre sezioni “ Cucina Calda”/ “Pasticceria” / “Cake Design”, ciascuna delle quali aperta a Professionisti F.I.C. da una parte e Allievi under 26 dall’altra.

Ribadite anche le aree operative per i concorrenti: Erbe Spontanee per la sezione “Cucina Calda”; Frutti della Vendemmia per la sezione “Pasticceria”; Colori della Vendemmia per la sezione “Cake Design”. Questa sesta avvincente Edizione dell’ Eraclio d’Oro ha però in serbo un’ ulteriore novità destinata ad accrescere l’appeal dell’Evento. Dopo la già annunciata innovazione tecnica dell’abbinamento Cibo/Vino a cura dei partecipanti – a cui i Giurati attribuiranno uno specifico punteggio, il Presidente Erriquez ha comunicato una seconda “sorpresa”, di carattere istituzionale.

A margine della tradizionale Cena di Gala – in calendario sempre allo Smeraldo di Canosa, mercoledi 24 ottobre – si svolgerà la suggestiva cerimonia di Intronizzazione degli Chef all’ Ordre International des Disciplines di Auguste Escoffier. Un momento di grande gratificazione e solennità per i “nominati”, in memoria del Cuoco più rivoluzionario dell’Alta Cucina Francese della Belle Epoque. Alla Convention preparatoria di Canosa, hanno presenziato l’assessore al bilancio del Comune di Canosa, Gennaro Dellisanti; l’assessore alla Cultura del Comune di Barletta, Michele Ciniero; il presidente della Strada del Vino Doc Castel del Monte, Giuseppe Marmo; l’enogastronomo Dino Saulle; la Fiduciaria Lilt/Canosa, Francesca Serlenga; il medico chirurgo, oncologo/nutrizionista, autore di numerose pubblicazioni sul cibo, Salvatore Loconte.