Ferragosto sicuro ad Andria: controlli e denunce dei Carabinieri

L’attività straordinaria di controllo del territorio per il Ferragosto 2017 dei Carabinieri della Compagnia CC di Andria, su tutta la città federiciana nonché su Minervino Murge e Spinazzola, ha portato i suoi frutti. In totale sono stati 30 gli uomini impiegati su 10 mezzi, dislocati sulle principali arterie stradali e nei pressi delle località di maggiore vocazione turistica: un centinaio le persone controllate, tra cui circa una quarantina sottoposti agli arresti domiciliari; due persone denunciate in stato di libertà e 12 per uso personale di sostanze stupefacenti di sostanze stupefacenti.

- Prosegue dopo la pubblicità -

In particolare, ad essere deferiti in stato di libertà all’A.G. tranese sono stati, ad Andria, due automobilisti, colti dai militari dell’Aliquota Radiomobile – mediante gli apparati etilometrici in dotazione – in stato di ebbrezza alcoolica alla guida delle proprie autovetture, con conseguente ritiro delle rispettive patenti.
I controlli dei carabinieri, quindi, sono stati finalizzati principalmente al contrasto dei reati predatori e connessi al consumo di droga, nonché della microillegalità in genere, salvaguardando così i numerosi turisti e i cittadini che hanno affollato l’alto Parco della Murgia, dove si staglia l’imperioso Castel del Monte, e la frazione di Montegrosso, luogo di sagra e festa patronale.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Implementati i servizi di perlustrazione con posti di controllo e posti di blocco nel corso dei quali sono stati effettuati numerosissimi controlli e perquisizioni. Particolare attenzione è stata riposta alle principali arterie stradali, ma anche agli esercizi commerciali, ai luoghi di culto nonché ai soggetti sottoposti a misure di prevenzione e sicurezza.
Sono state dodici le persone segnalate quali assuntori di stupefacenti, tutti giovani pugliesi tra i 17 e i 27 anni trovati nel centro storico di Andria, con cospicue quantità complessive di stupefacente sequestrato, del tipo hashish, cocaina e marijuana. Ancora, i ficcanti controlli all’illegalità su strada hanno condotto all’elevazione di 20 contravvenzioni al codice della strada.

L’attività di controllo ha permesso così, in chiave preventiva, di limitare al massimo la commissione di reati predatori, per i quali non si è registrata traccia in questo ponte ferragostano, garantendo a chi si è spostato per una gita fuori porta ma anche a chi è rimasto a casa, la giusta ed auspicata tranquillità.

- Prosegue dopo la pubblicità -

Comando Provinciale Carabinieri Bari