Freddo, aiutiamo gli uccellini in difficoltà con questo piccolo gesto

C’è già qualcuno che nella BAT lo ha fatto e non costa nulla: lasciare piccole briciole, meglio se semi adatti al loro metabolismo. Ne gioverà anche la biodiversità e quindi l’ambiente circostante e di conseguenza anche la produzione biologica della nostra terra.

In questi giorni di ghiaccio e freddo intenso, gli uccellini in cerca di cibo ringrazieranno i loro amici umani. Un semplice gesto può salvare le loro vite.

Come spiega la Lipu sul suo sito online, fornire cibo agli uccelli è sempre il miglior modo per attirarli nel tuo giardino, in qualsiasi stagione. In inverno, quando le temperature cominciano a scendere, ricordati sempre di riempire le mangiatoie per dare ai tuoi ospiti le energie adeguate per sopportare anche le condizioni climatiche più rigide. I cibi che contengono grassi e oli naturali come le arachidi, lo strutto, i semi di girasole, il burro di noccioline, sono sempre ben accetti. Ma è importante variare e personalizzare il “buffet” del tuo birdgarden in base ai tuoi visitatori abituali. Impara a riconoscere gli uccelli del tuo giardino e scegli di conseguenza come nutrirli seguendo questa semplice tabella (fonte: www.lipu.it):