Fumi neri tra Andria e Corato visibili da Castel del Monte: i criminali ci stanno avvelenando – foto

Il Prof. Francesco MARTIRADONNA Presidente Provinciale, Responsabile Legale del Nucleo delle G.P.G.V. Zoofila, Ittica, Ambientale, Venatoria, Ecologica, dell’Associazioni consorziate con “Ambiente e/è Vita Onlus”  comunica che la ronda Federiciana, alle ore 16,00 del 15.09.18 durante il monitoraggio per la tutela del territorio del verde, mentre percorreva la Mediana della Murgia direzione Montecaccia avvistava delle spire di fumo che si innalzavano all’orizzonte direzione Montecaccia. Avvistamento codice uno sul promontorio di Monte Caccia.

“Arrivati sul posto abbiamo fermato il trattore guidato dal titolare del Fondo il sig. C. e si invita di soffocare il fuoco con l’arato stesso riversando sopra la terra. Le coordinate del posto Lat. 41,045170 – & Long. 16,225699. Ha scongiurato un propagarsi d’incendio. La ronda succitata ha aspettato che le operazioni fossero terminate per poi riprendere il giro di monitoraggio” – fa sapere Martiradonna. Il fumo di uno dei due incendi ben visibile da Castel del Monte:

“Ieri la ronda Federiciana dal pianale del Maniero Federiciano, 15.9.18 alle ore 19,30 circa, ha avvistato in direzione Ruvo di P. Terlizzi, una coltre di fumo nero. Si evidenzia la ampia macchia scura, certamente composta ma polveri sottili e diossina. Elementi cancerogeni e quello che ci dispiace è stato quello di non poter intervenire per fermare questo stato di depauperamento così ampio”.

“Quel fumo sta a dimostrare che in quella località alcuni individui malavitosi hanno innescato delle fiamme per far bruciare dei rifiuti e/o un mezzo meccanico, certamente di dubbia provenienza. Queste operazioni vengono effettuate sempre in queste frangenti di ore, cioè quando non si può intervenire pur essendo individuate. PS – Capo Ronda delle Guardie Ambientali d’Italia sono intervenuti sull’incendio ed hanno portato sul posto, Agro di Altamura, i Vigili del Fuoco” – conclude Martiradonna.

Francesco Labartino (Guardia Ambientale d’Italia – sezione di Altamura): “23 min per fortuna sono intervenuti i vigili del fuoco da Altamura su nostra indicazione per evitare che questo scempio continuasse”.