Furti, estorsioni e minacce di morte ad agricoltore di Andria, un arresto della Polizia di Stato

Arrestato nella giornata di ieri dalla Polizia di Stato un pregiudicato andriese di 49 anni; l’uomo, Lorenzo Aruanno, a partire dall’estate dello scorso anno avrebbe minacciato pesantemente il titolare di un’azienda agricola ed i suoi familiari al fine di estorcere loro una grossa somma di danaro.

Nonostante le intimidazioni, consistenti dapprima in furti e danneggiamenti presso l’azienda, si fossero spinte sino a vere e proprie minacce di morte nei confronti della vittima e dei suoi familiari, l’imprenditore ha resistito, prendendo tempo ed intanto rivolgendosi ai poliziotti del Commissariato di Andria.

L’attività degli investigatori, intervenuti prima che l’azione delittuosa giungesse a compimento, ha consentito di mettere in luce e documentare il modus operandi dell’arrestato, che annovera precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio. I poliziotti del Commissariato di P.S. di Andria hanno quindi eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Trani, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

L’arrestato si trova ora ristretto presso la Casa Circondariale di Trani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.