Gal: si conclude l’esperienza con Giorgino, il nuovo presidente è Michelangelo De Benedittis

A seguito delle dimissioni di Nicola Giorgino dal ruolo di presidente e membro del CDA del GAL “Le Città di Castel del Monte”, nonché dalle dimissioni di Massimo Mazzilli dalla carica di vicepresidente, il Consiglio di Amministrazione ha provveduto a surrogare tali figure eleggendo a presidente Michelangelo De Benedittis ed a vice Cesareo Troia, ambedue già presenti in dette assise in qualità di consiglieri.

Nicola Giorgino, avvocato andriese già sindaco di Andria, aveva già rimesso il proprio mandato nelle mani del Cda della società nella passata assemblea generale, ma i soci avevano respinto questo disimpegno. Questa volta, invece, le dimissioni sono state irrevocabili, tali da indurre i membri del Consiglio di amministrazione ad una scelta differente, ricaduta su De Benedittis, anch’egli avvocato, storico dirigente di Confagricoltura e presidente di Agriturist, eletto all’unanimità. Analoga, seppure differente per esito, la dimissione del vicepresidente Mazzilli che, pur lasciando il vicariato, ha proseguito nella carica di consigliere, dopo un consulto con il commissario prefettizio del Comune di Corato. Al suo posto, nella funzione, è subentrato Troia, vicepresidente del Parco nazionale dell’Alta Murgia.

Il Cda ha espresso gratitudine nei confronti del presidente uscente, per il prezioso contributo alla guida dell’azienda, che ricordiamo è un soggetto privato con una quota minoritaria di capitale pubblico pari circa il 10 % per entrambi i Comuni. Simile attestazione anche per Mazzilli, che prosegue il proprio lavoro come membro del direttivo.