Gilet Arancioni, agricoltori andriesi a Roma “ridateci la dignità”

Sono partiti da Andria per poi giungere nella capitale: è la nuova, ennesima, avventura del movimento dei Gilet Arancioni, che racchiude in se una serie di sigle associative del settore agricolo andriese. Tra questi anche gli imprenditori agricoli del C.L.A.A. – Comitato Liberi Agricoltori Andriesi, che stanno manifestando per ottenere un risultato concreto riguardante gli aiuti di Stato che dovrebbero risarcire l’agricoltura pugliese dai danni da gelate e da quelli causate dal batterio della xylella. Il condizionale è d’obbligo perché, nonostante la prima manifestazione avvenuta prima a Bari e poi con un incontro svoltosi a Roma, e nonostante gli annunci del Ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio, all’orizzonte di questa preoccupante vicenda non è ancora visibile una concreta risoluzione.

Per questo gli agricoltori pugliesi sono nuovamente tornati a manifestare, con l’auspicio che stavolta la politica nazionale possa non solo ascoltare ma finalmente agire: ammonterebbero a milioni di euro i danni causati dalle gelate e dalla xylella, con una conseguente grave e notevole riduzione della produzione di olio a livello regionale. Se dovesse fermarsi del tutto questo settore, a rischio non sarà soltanto il comparto olivicolo ma molto probabilmente l’intero sistema economico del territorio.  Un altro scatto fotografico giunto da Roma: 

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).