Giorgino firma a Palazzo Chigi: per Andria milioni di euro per le periferie. Rinascono la scuola “Jannuzzi”, illuminazione e fibra ottica per decine di strade e nuovo centro culturale

Come previsto, è stata firmata presso Palazzo Chigi, con il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni l’intesa Governo-Città metropolitane e Comuni capoluogo sulle periferie per il finanziamento di alcuni progetti nel luoghi periferici di 24 città italiane. Tra le città anche Bari, Lecce e Andria. Presenti tra gli altri, anche il Sindaco di Roma Virginia Raggi, il Sindaco di Bari Antonio Decaro, il Sindaco di Torino Chiara Appendino, il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

Il bando per il recupero delle periferie, redatto a giugno 2016, ha raccolto grande adesione da parte dei Comuni, con progetti di qualità tanto elevata da convincere la presidenza del Consiglio dei Ministri al finanziamento integrale, al di là della soglia inizialmente definita dal bando stesso. A fronte della graduatoria dei progetti, pubblicata a gennaio 2017, si passa dunque ora alla firma delle convenzioni.

Andria si è aggiudicata aiuti economici da tre milioni di euro direttamente dal governo centrale per la ristrutturazione dell’edificio scolastico “Jannuzzi” sito nel quartiere di Santa Maria Vetere di Andria per lavori da euro 3 milioni d “Adeguamento delle infrastrutture destinate ai servizi educativi e didattici”. 

1.945.000,00, di euro saranno spesi invece per il 2° lotto di lavori di recupero dell‘ex mattatoio comunale di via Don Riccardo Lotti– con l’obiettivo di riutilizzare edifici già esistenti a fini culturali.

480.000,00 euro saranno invece spesi per  migliorare la pubblica illuminazione nelle strade “spontanee” per Miglioramento della qualità del decoro urbano – Accrescimento della sicurezza territoriale. Il miglioramento della pubblica illuminazione verrà introdotto nelle seguenti strade: Via Vignale, Via B. Cavalieri, Via O. Evans, Via E. Barsanti, Via N. Tartaglia, Via G. Mercalli, Via C. Tolomeo, Via L. Pasteur, Via F. Zeppelin, Via A. Stradivari, Via C. Cremonini, Via B. Zentrini.

575.000,00 di euro saranno invece destinati per il progetto “Scuole e Periferie in rete“, per la  videosorveglianza e connettività in fibra ottica nelle zone periferiche cittadine. Si prospettano quindi futuri più “connessi”, sicurezza più adeguata e nuovi spazi culturali e didattici attraverso l’intelligente metodo del riutilizzo. Un’altra buona notizia dopo la conferma dei lavori per la nuova Questura di Andria in via dell’Indipendenza, che ospiterà anche la sede della Polizia Stradale. Lavori annunciati da decenni ma sempre fermi nonostante il passaggio di numerose amministrazioni.

Dopo questo, la raccolta differenziata e i numerosi recuperi già avviati negli anni precedenti (come la Biblioteca Comunale e l’Officina San Domenico) l’amministrazione Giorgino verrà certamente ricordata anche per questo passo in avanti che ci auguriamo possa concretizzarsi nei tempi più brevi.