Giorgino resta Sindaco di Andria, Fucci “bene, ora rimboccarsi le maniche per nuovo patto con la città”

In relazione allo scioglimento anticipato delle Camere e alla mancata emanazione di una deroga alla incandidabilità dei Sindaci, l’on. Benedetto Fucci, deputato uscente di Noi Con L’Italia, ha rilasciato la seguente dichiarazione.

“Tra le due ipotesi in campo che – stando ai rumors – riguardavano il Primo cittadino, si è verificata quella che maggiormente auspicavo, come ho dichiarato in diversi interventi a mezzo stampa e tv: Nicola Giorgino rimane Sindaco di AndriaSono convinto che l’interruzione dell’esperienza amministrativa, avrebbe vanificato una parte significativa del lavoro cominciato quasi otto anni fa e che entro la fine di questo mandato amministrativo è destinato a trovare compimento”.

“Fugata ogni incertezza, che inevitabilmente si è ripercossa sull’incisività dell’azione amministrativa e sulla coesione del centrodestra cittadino, ritengo indispensabile una sterzata decisa in termini di condivisione e di individuazione delle priorità, per dare nuovo slancio agli impegni assunti con l’elettorato nel 2010 e ribaditi nel 2015“.

Noi Con L’Italia conferma il sostegno convinto al Sindaco e non mancherà di far sentire il proprio apporto in termini costruttivi, anche se talvolta potrà essere connotato da accenti criticiNella mia veste di parlamentare uscente, rinnovo a tutte le forze della coalizione di centrodestra l’invito a rimboccarsi le maniche, a mettere da parte frizioni e polemiche e a cementare un nuovo patto per la città“.