Giornata della memoria 2018, il Sindaco di Andria: “riflettere su vita e dignità umana, allora umiliate e calpestate”

Giornata della Memoria, Sindaco e Ass. alla Cultura:”Difendere sempre la vita e la dignità umana, Il monito della storia per trasmettere ai giovani i valori della concordia tra i popoli”

La Giornata della Memoria,” – sottolinea il Sindaco di Andria – “non rappresenta soltanto l’occasione per approfondire la conoscenza dei fatti e delle testimonianze che portarono alla tragedia dell’olocausto. É un momento di riflessione per acquisire la consapevolezza dell‘importanza della vita e della dignità umana. Vita e dignità umana che allora furono umiliate e calpestate nei campi di sterminio nazisti e che, purtroppo ancora oggi vediamo oltraggiate in molte parti del mondo”.

L’Assessore alla Cultura del Comune di Andria Luigi Del Giudice si rivolge alle nuove generazioni: “Abbiamo l’obbligo morale di trasmettere ai giovani la speranza di un consesso civile migliore basato sulla tolleranza e sul rispetto di ogni persona. La memoria dell’orrore delle guerre, delle persecuzioni e dei massacri che furono tragica realtà ci siano di monito per coltivare i più elevati valori morali della tolleranza e i nobili ideali di pace e di concordia tra i popoli per trasferirli alle nuove e alle future generazioni”.