Giornata Mondiale del donatore di sangue, ad Andria un’autoemoteca in piazza a cura dell’Avis

Mercoledì 14 giugno ricorre in tutto il mondo la Giornata Mondiale del donatore di sangue.

Per festeggiare questa ricorrenza, un’autoemoteca stazionerà in tale data in Piazza Umberto I dalle 8 alle 11 a cura dell’Avis Comunale di Andria, dando la possibilità a coloro i quali lo desiderano di poter donare.

Per l’occasione i volontari Avis hanno lasciato in tutti gli uffici comunali del materiale informativo, per sensibilizzare i dipendenti comunali al bel gesto del dono del sangue.

Per questa ricorrenza, l’Avis ha coinvolto alla donazione anche i componenti dell’Associazione “Amici per la vita”, in quanto la donazione è un gesto di umanità che va a ricollegarsi alla Partita della Solidarietà, da loro organizzata, prevista per il giorno 17 giugno.

Il Presidente dell’Associazione, Avv. Silvio Lattanzio, ha sottolineato quanto sia importante il gesto del donare, divulgando l’evento tra tutti i soci e ricordando che partecipare alla partita della Solidarietà può essere un gesto concreto per aiutare il prossimo.

In autoemoteca sono stati invitati a partecipare inoltre i membri della Scuola di ballo Guantanamera, con cui l’Avis sta organizzando il “SummeRed Festival”, evento che si svolgerà il 2 luglio alle ore 20 in Piazza Catuma, con la presenza dei comici Umberto Sardella e Antonella Genga direttamente dal cast di Mudù.

“Siamo costantemente a contatto con giovani e meno giovani e siamo quindi consapevoli di quanto possa essere importante aiutare gli altri, anche con questi semplici gesti di solidarietà. Ringrazio quindi l’Avis per averci coinvolto. Siamo ben lieti di collaborare con l’Avis anche per l’evento che stiamo organizzando insieme il 2 luglio, un evento che sarà ricco di ospiti e show” afferma Claudio Zingaro, uno dei titolari di Guantanamera.

Soddisfazione è stata anche espressa dalla Presidente dell’Avis, Mariagrazia Iannuzzi, nel constatare che sia l’Associazione “Amici per la vita” sia la scuola di ballo “Guantanamera” abbiano accettato subito e con entusiasmo l’invito a donare il sangue proposto dall’Avis.