I bagni e le scale dell’anfiteatro di Andria stracolmi di rifiuti: sicurezza e pulizia, dove siete?

Foto che lasciano riflettere sullo stato di incuria e al contempo di umiliazione che l’anfiteatro della villa comunale di Andria è costretto a subire a causa dell’inciviltà di certi soggetti. Immagini diffuse sui social per sensibilizzare sulla questione anfiteatro di Andria, un’area spesso frequentata dai giovani della nostra città.

In quel luogo e nei bagni vicini ad esso, pare che non pochi incivili abbiano preso l’abitudine di depositare i loro rifiuti: bottiglie, lattine ed altri tipi di rifiuti che invece andrebbero regolarmente differenziati in quanto in molti casi riciclabili e quindi potenzialmente riutilizzabili piuttosto che abbandonati per le strade sono stati immortalati nelle stanze interne, esterne e persino sopra e vicino a lavandini e tazze igieniche. Un vero schifo che va condannato. Gli autori di questo scempio al patrimonio pubblico andrebbero subito individuati e multati.

Le foto sono state diffuse su Facebook e poi segnalate anche via Whatsapp  (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui).

Resterebbe poi da chiedersi se l personale addetto al controllo ed alla pulizia di quell’area sia sufficiente visto e considerato che a quanto pare di rifiuti se ne contano a decine e di conseguenza viene istintivo pensare che forse una riorganizzazione dei compiti non guasterebbe. Le foto:

un dettaglio dei rifiuti abbandonati:

rifiuti persino nei bagni:

Alle istituzioni chiediamo dunque di agire nei confronti dei trasgressori visto e considerato anche il recente inasprimento delle sanzioni, salite a 500 euro, per quanto concerne l’illegale atto di abbandono di rifiuti ed al contempo di verificare le adeguate presenze di addetti alle pulizie e alla sicurezza dell’area. Siamo come sempre disponibili ad aggiornare la notizia nella speranza che questa problematica possa essere risolta in tempi brevi.