I giovani studenti riscoprono danze popolari e merende tradizionali all’8° Circolo “Rosmini” di Andria

La pioggia intensa e persistente non ha fermato l’organizzazione della dodicesima edizione di “Festa a Cielo Aperto, giochi tradizionali e danze popolari” che si è svolta nella palestra della Scuola Primaria “Borsellino” in corso Italia, 7, sempre nel Quartiere Europa di Andria. Lo Staff dell’8° Circolo “Rosmini”, con la collaborazione del Comitato Quartiere Europa, ha faticato non poco per trasferire impiantistica ed attrezzature all’interno della palestra che si è poi rivelato luogo idoneo ed ospitale perché il successo dell’evento fosse assicurato anche per quest’anno, anche se al di fuori del parco Giovanni Paolo II ove era stato programmato.

Lo scorso giovedì 25 maggio dunque Andria ha ospitato molte scolaresche e tantissimi bambini che si sono divertiti ed hanno socializzato con i giochi tradizionali, condividendo anche il gusto di assaporare le merende di una volta, quelle semplici, preparate dalle mani delle mamme e dei residenti del quartiere Europa.

Presenti all’evento anche Dirigenti e personale scolastico ed autorità locali. Anche quest’anno non ha fatto mancare la sua collaborazione il Coordinatore del Comitato “Quartiere Europa” di Andria Savino Montaruli, che ha seguito la manifestazione in ogni suo momento garantendo il supporto logistico ed organizzativo, mettendo a disposizione gratuita l’impiantistica audio.

Soddisfatta la Dirigente dell’8° Circolo Didattico “A. Rosmini”, dott.ssa Celestina Martinelli, la quale ha ringraziato tutti per la partecipazione, in particolare le insegnati coinvolte nel Progetto .

Anche quest’anno, nonostante la necessità di ridimensionare le esibizioni a causa dell’area ristretta rispetto a quella del Parco, le esibizioni e le sfilate delle scolaresche hanno incantato anche i moltissimi genitori presenti in palestra ad ammirare i loro figli.

Sono state eseguite coreografie del corpo di ballo dell’8° Circolo “La Rosmini folk” su danze popolari quali: tarantella, pizzica, quadriglia. Al termine delle esibizioni le squadre dalle diverse postazioni hanno partecipato, a rotazione, ai giochi tradizionali.

La manifestazione non ha visto vincitori, né vinti: i bambini partecipanti hanno ricevuto un piccolo “giocattolo tradizionale” in ricordo della mattinata vissuta all’insegna della semplicità e della spensieratezza.

“Molto significative la parole espresse dalla Dirigente Martinelli la quale ha sottolineato come, col passare degli anni, così come aumenta l’evoluzione e la dotazione tecnologica che ha invaso le nostre case e le nostre vite, così aumenta la voglia dei bambini di ritrovare il gusto di maneggiare oggetti in materiale povero che sembrano appartenere ad un mondo sconosciuto ma che rappresentano e raccontano la nostra storia, la nostra tradizione, le nostre origini che è bello riscoprire e fa scoprire e riscoprire ai bambini. Questo è anche un modo per valorizzare la creatività individuale e per riavvicinare le generazioni dei bambini con quelle dei loro genitori e dei loro nonni nella riscoperta di un patrimonio culturale da salvaguardare” – ha detto la Dirigente dott.ssa Celestina Martinelli nelle sue dichiarazioni stampa.

Il ringraziamento finale a tutte le istituzioni ed associazioni coinvolte nel progetto quindi il Comune di Andria, l’Ufficio Coordinamento Ed. Motoria Fisica e Sportiva del M.I.U.R. – Campionati Studenteschi, il Comitato Quartiere Europa, l’Associazione Sportiva Planet Sport e l’animatore signor Giuseppe Zingaro.
Anche quest’anno preziosa ed apprezzata è stata la partecipazione e l’impegno delle Unità inviate dalla Misericordia di Andria che è intervenuta anche mediante la dotazione di un’autoambulanza che è rimasta per l’intera durata della manifestazione all’interno dell’area esterna alla palestra pronta per qualsiasi necessità.

Un ringraziamento, infine, al Servizio di Igiene Urbana, Viabilità, Traffico e Ambiente del comune di Andria che hanno rilasciato le autorizzazioni previste e richieste direttamente dal Coordinatore del Comitato di Quartiere Europa, Savino Montaruli che ha provveduto anche a mantenere i contatti con gli uffici comunali provvedendo anche alle comunicazioni anche al Commissariato di P.S., alla Polizia Municipale e all’Ufficio Stampa del comune di Andria che si sono messi a disposizione della Manifestazione garantendo l’espletamento del loro ruolo istituzionale così come espressamente richiesto proprio dal Coordinatore e così come deve essere.

Preziosa anche la collaborazione delle Aziende del Quartiere che hanno fornito i prodotti per la preparazione delle merende tradizionali quindi olio extra vergine di oliva, pane, zucchero, genuine marmellate e confetture.