I rifiuti abbandonati ad Andria attirano anche un “leone”

Le campagne Murgiane sono un Patrimonio non solo per chi ci vive ….siate civili e chi di competenza che faccia il suo dovere perché qui i rifiuti selvaggi prendono forma” – il commento di un cittadino non lascia molti dubbi sul degrado prima culturale che ambientale in cui troppo spesso versano le aree rurali della città di Andria.

L’ultima segnalazione fotografica mostra la presenza di alcuni bidoni della spazzatura stracolmi ma anche circondati da rifiuti di tutti i tipi. Rifiuti che in buona parte avrebbero potuto essere differenziati ma che, come troppo spesso accade, vengono abbandonati senza alcun motivo logico da cittadini “zozzoni” oltre che … lasciamo stare stavolta il termine che fa rima con zozzoni. Si, perché l’imbecillità di taluni soggetti è a dir poco incredibile.

Non differenziato i rifiuti ed abbandonandoli, infatti, non si fa altro che aumentare il numero dei rifiuti indifferenziati che, o inquineranno il territorio oppur verranno conferiti nelle discariche con tutte le conseguenze ambientali ed i costi che comportano. Siamo tutti bravi a lamentarci della tassa rifiuti, dell’aumento delle discariche e delle malattie nel territorio, ma pochi cittadini alzano la voce di fronte a questi scempi mentre tutti pretendiamo cose senza però collaborare attivamente a rendere il nostro territorio più pulito. 

Ovviamente questa lamentela è rivolta sopratutto a coloro che sporcano e che purtroppo non sono ancora stati sanzionati (speriamo, chiunque voi siate, che veniate presto multati per le schifezze che fate!) mentre non ci rivolgiamo a quella fetta di andriesi di buona volontà, puliti e sensibili che quotidianamente anche a volte con alcune difficoltà, procedono spediti sulla strada della raccolta differenziata verso quel processo rivoluzionario che, ci auguriamo, porterà presto alla tariffazione puntuale (così come auspicato dallo stesso primo cittadino in un recente evento ANCI in Parlamento) e quindi anche all’economica circolare attraverso la 

La foto è stata diffusa su Facebook (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui). Nell’immagine si nota persino “un leone” di peluche che sembra fare la guardia ai rifiuti abbandonati.