I volontari andriesi avvistano un incendio grazie alla collina di Castel del Monte

Lo scorso 1 luglio 2018, la ronda delle associazioni consorziate a livello territoriale “Ambiente e/è Vita Onlus” e la C.P.A. “Nat. Federiciana Verde Onlus“, guidata dal prof. Francesco Martiradonna, ha spento l’ennesimo incendio avvenuto stavolta in contrada Canalone, in territorio coratino.

“Alle ore 10:30 la ronda AIB dei Volontari Federiciani, dal pianale del Maniero di Federico II di Svevia ha avvistato un incendio direzione Corato e precisamente nelle vicinanze dell’Oasi di Nazareth. Chiamata la SOUP per informarli della coltre di fumo, che si vedeva all’orizzonte. Ci comunica di restare in allerta e qualora il fumo si sviluppava maggiormente avvisateci che apriamo l’intervento” – racconta il prof. Martiradonna

“Alle ore 11: 15 quando all’orizzonte si avvistava ancora di più il fumo Ci si chiama la SOUP aprire l’intervento e subito dopo i volontari si avviano sul posto. Arrivati in contrada Canalone di Corato si costata che l’incendio stava volgendo al termine, tuttavia si interviene per bonificare l’area per maggior sicurezza. Alla fine dell’intervento si prendono le coordinate del posto; Latitudine 41° 7’ 40,59’’ N & Longitudine 16° 21’ 32,56’’ E. La squadra dei volontari fa ritorna in sede alle ore 12:45″ – conclude Martiradonna.