Il Comune di Andria non ha risorse per aiutare gli animali randagi: cittadini costretti a spendere di tasca propria o a veder morire i cani senza padrone

“O LO PRENDI O LO LASCI MORIRE”: GLI ANGELI BLU DELL’OIPA DI ANDRIA HANNO SCELTO LA VITA PER VICTOR, CUCCIOLO AGONIZZANTE IN STRADA, MA HANNO BISOGNO DI AIUTO” – comincia così il messaggio diffuso su Facebook dalla sezione andriese dell’Oipa – (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) che prosegue quanto segue:

Niente più sterilizzazioni, nessun ricovero presso strutture convenzionate e nemmeno il soccorso per gli animali incidentati: il comune di Andria è in dissesto finanziario e se trovi un cane ferito o lo prendi o lo lasci morire. E’ quello che sarebbe successo a Victor, cucciolone di 8 mesi, se non fosse stato soccorso dai volontari dell’OIPA Andria mentre giaceva immobile sul ciglio della strada. Immobilità che resta un mistero nonostante i numerosi accertamenti a cui è stato sottoposto. Per valutare in modo approfondito la causa delle sue difficoltà motorie, gli angeli blu avrebbero bisogno di sottoporlo ad una visita neurologica e ad una risonanza magnetica, una serie di accertamenti sanitari molto costosi e difficili da sostenere senza aiuti. Vuoi contribuire a regalare un futuro migliore a Victor? Scopri come 👉 https://www.oipa.org/italia/andria-soccorso-victor-cucciolo/”.

Ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile inviare segnalazioni, immagini per la pubblicazione, mentre, per seguire tutte le news in tempo reale, è possibile partecipare al gruppo Whatsapp della provincia di Barletta – Andria – Trani oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).