Importazione cereali dagli Usa, Stefàno: “Condivido preoccupazione Copagri”

“Condivido la preoccupazione del presidente provinciale di Copagri di Foggia, Luigi Inneo, rispetto alla introduzione in Puglia di prodotti cerealicoli da Paesi extraeuropei, a scapito delle nostre produzioni di qualità”. È quanto dichiara l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari Dario Stefàno in merito alla denuncia del presidente Inneo sul grano proveniente dagli Stati Uniti.

“Non ci soddisfa constatare – prosegue Stefàno – che avevamo visto giusto quando abbiamo detto di dover perseguire una battaglia sul tema della tracciabilità, impegnando l’identità delle nostre produzioni pugliesi  a procedure che ne certifichino la filiera. Vediamo ancora poca attenzione su questo tema, invece, da parte del governo nazionale e di quello europeo, che dovrebbero avvertire di più la responsabilità di tenere maggiormente in equilibrio i sistemi territoriali. Anche come antidoto per un più veloce superamento della grave crisi tuttora in essere”.

“Come Regione – sottolinea l’assessore –  abbiamo ispirato da qualche mese una Cabina di regia fra tutti gli organismi preposti ai controlli,  con l’obiettivo di elevarne l’efficacia.  Ma si tratta di un tema troppo grande perché una Regione possa condurre la sua battaglia da sola”.

“Come pure – conclude –  condivido la preoccupazione dello stesso presidente Inneo rispetto alla dichiarazione di stato di crisi da parte della Puglia e di altre regioni che il Ministero non ha ancora ratificato.

Una ratifica che, sebbene non risolutiva dei problemi, sarebbe certamente di aiuto alle imprese agricole per affrontare l’attuale periodo di difficoltà”.