Isola ecologica di Andria: c’è chi scarica fuori

Isola ecologica di Andria: se il problema riguardante la chiusura temporanea è stato risolto, non è stato risolto invece il fenomeno dell’abbandono rifiuti. Davanti all’isola, infatti, ancora in questo mese c’è chi scarica fuori e non dentro la struttura. Cambio di regole o ennesimo segno dell’inciviltà? Per qualcuno, questo sarebbe un fenomeno differente da quello del “semplice” abbandono rifiuti in quanto legato a presunte disposizioni sul trasporto dei rifiuti ingombrati nell’isola.

Isola ecologica in via Stazio ad Andria: non è più possibile entrare con i mezzi per scaricare i rifiuti ingombranti. Fuori dall’isola montagne di rifiuti e cittadini che devono recarsi a depositare i rifiuti ingombranti trasportandoli a spalla. Dove finiranno quelli “super ingombranti?” La Masseria Andria sta completando la sua opera” – è il commento di Savino Montaruli (Presidente di Unimpresa BAT, dell’associazione “Io Ci Sono!” di Andria e componente delle 1^, 2^ e 3^ Consulte Comunali della città di Andria.

La problematica, quindi, sembrerebbe chiara e coinvolge anche buona parte dell’area esterna adiacente all’isola ecologica di Andria, negli ultimi mesi soggetta a temporanee chiusure a causa di “problemi tecnici” riguardanti anche la problematica regionale della gestione dell’indifferenziato.

La segnalazione è stata effettuata su Facebook (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui). Le foto diffuse da Montaruli:

 

 

Isola ecologica in via Stazio ad Andria: non è più possibile entrare con i mezzi per scaricare i rifiuti ingombranti….

Pubblicato da Savino Montaruli su Giovedì 2 novembre 2017