La città di Andria campione di generosità, l’Avis ringrazia tutti i donatori andriesi

Il Presidente Regionale, Michele Emiliano, alla luce dei risultati relativi all’incremento delle donazioni in Puglia per l’anno 2018, ben 174.966 (+3.1% rispetto al 2017), ha ringraziato i donatori, le Associazioni di Volontariato e tutti gli attori del Sistema Trasfusionale Pugliese. I risultati raggiunti hanno anche ottenuto il riconoscimento del Presidente del Centro Nazionale Sangue, Giancarlo Liumbruno, soprattutto per il prestigioso superamento degli obiettivi per la raccolta di plasma previsti dal piano nazionale plasma.

Fra i dati comunicati spicca lo straordinario risultato ottenuto dalla città di Andria, oltre 7300 unità raccolte, con ben cinquecento donazioni in più del 2017 e che per il secondo anno consecutivo conquista il primo posto in Puglia per quanto concerne le unità di sangue, ben oltre 4000, cedute ad altre Aziende Sanitarie della regione contribuendo in modo determinante alla erogazione delle cure per circa duemila pazienti degenti negli ospedali pugliesi. Di notevole rilievo anche il risultato per la raccolta di plasmaferesi che ha mostrato un incremento del 20 per cento rispetto all’anno precedente. L’Avis Andria, ringraziando tutti i donatori e l’equipe del Servizio trasfusionale della città, è fiera di comunicare di aver contribuito in modo consistente al raggiungimento di questi risultati con ben 3588 donazioni, oltre duecento in più del 2017, che rappresentano il 67 per cento di tutte le unità donate dai donatori andriesi.

I risultati raggiunti ripagano, senza dubbio alcuno, dell’impegno continuo e costante profuso instancabilmente da donatori e volontari, spronando a continuare, in particolar modo nei giovani, nell’opera di sensibilizzazione della cultura del dono incondizionato.