La discarica di Andria non ha ancora riaperto: dall’opposizione si temono nuovi aumenti della TARI

La discarica comunale di Andria è ancora chiusa, contrariamente alle previsioni dell’amministrazione, che contava di riaprirla nel maggio 2016”. L’accusa dai banchi dell’opposizione.

La discarica di Andria non avrebbe infatti ancora aperto. Tutto questo forse non sarebbe avvenuto se ad essere adottata sarebbe stata l’ambiziosa ma efficace Strategia Rifiuti Zero che avrebbe certamente contribuito alla chiusura delle discariche e non certamente alla loro riapertura. Attraverso il sistema attuale, se un comune non può usufruire delle discariche del territorio, questi è costretto ovviamente a chiedere autorizzazioni a discariche lontane decine se non centinaia di km, con un conseguente aumento di costi.

Della delicata questione andriese ne ha parlato anche un servizio televisivo locale (Fonte: Canale YouTube di Tele Sveva):