La movida degli “imbecilli e luridi” ad Andria: feci umane, rifiuti e parcheggi selvaggi in via Balenzano. Urge una soluzione – le FOTO

La “movida” ad Andria, almeno in alcuni casi, sta degenerando in vergognosi fenomeni di degrado sociale mai visti in precedenza. Se la zona di Piazza Duomo è stata oggetto di menzione nelle ultime notizie di cronaca dove si è parlato persino di atti osceni in luogo pubblico, la piccola ma frequentata via Balenzano (quella che collega via Cavallotti con Porta Castello e la galleria che porta in Corso Cavour) non è da meno.

E’ da tanto tempo ormai e soprattutto che nelle ultime settimane, una serie di schiamazzi, parcheggi di motorini e sporcizia sono stati segnalati dai residenti i quali, più che segnalare non possono, perché in questi casi servirebbe l’intervento delle forze dell’ordine. L’ennesima segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal  proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui).

In particolare, nelle ore notturne, ragazzi anche minorenni, sostano con i loro motorini o comunque in prossimità dell’area provvista di una scalinata in cemento, occupandola per diverse ore. Sin qui nulla di strano, anche se ad Andria di posti “normali” e adibiti ad incontri ce ne sono diversi, vedi Piazza Catuma, Viale Crispi, Villa Comunale e i diversi Parchi sparsi nella città.

La problematica nasce dal fatto che i soggetti che frequentano abitudinariamente la piccola via, troppo spesso urlano, fanno baccano anche nelle ore notturne e soprattutto sporcano senza il minimo rispetto dei residenti che la mattina seguente trovano puntualmente sempre “ricordini” fatti di cartacce, lattine, bottiglie di alcolici e tracce di urine e purtroppo, anche di feci umane. Ecco la vergognosa foto che tutti dovrebbero vedere per ben comprendere quale è la reale problematica che interessa la suddetta area del centro cittadino andriese:

particolare degli escrementi:

la cacca non lontana da un garage molto trafficato, il tutto incorniciato da bottiglie di alcolici abbandonate e scarabocchi sui muri e sulla cabina:

E come se non bastasse, sempre nella piccola ma trafficatissima via Balenzano, troppe automobili effettuano parcheggi non autorizzati nei pressi della stradina che conduce a garage privati, causando non pochi problemi a chi il garage lo paga e poi si vede troppe volte costretto ad effettuare pericolose manovre pur di evitare di strisciare le carrozzerie di auto che lì non dovrebbero sostare; parcheggi selvaggi che vedono auto parcheggiate anche sopra i marciapiedi di via Felice Cavallotti creando problemi ai pedoni. Una foto del parcheggio selvaggio:

Il più delle volte i giovani si divertono anche a sfrecciare pericolosamente con le loro auto lungo lo stretto rettilineo di via Cavallotti, mettendo a rischio i pedoni e comportando anche un insensato inquinamento acustico nelle ore serali e notturne. Il tutto avviene in una zona centralissima della città di Andria, ricca di uffici, banche ed impianti di videosorveglianza che certamente, potrebbero servire alle forze dell’ordine per punire i trasgressori. Telecamere che potrebbero immortalare tutto, dal parcheggio selvaggio all’abbandono di rifiuti sino, purtroppo, al vergognoso fenomeno delle cacche e delle urine per strada.

Alcune foto scattate nell’ultimo periodo:

 

lo schifo arriva persino sui muri, con guardo perplesso dei piccioni:

cicche, alcolici e carte da gioco:

deturpamento:

ancora carte:

Nella speranza che le forze dell’ordine, affiancate magari dalle analisi degli impianti di videosorveglianza, possano finalmente agire per arginare il fenomeno individuando targhe dei veicoli e riconoscendo i volti dei trasgressori, consigliamo a tutti, residenti, lavoratori, o semplici passanti di questa ed altre zone deturpate della città di prendere i dovuti provvedimenti anche effettuando denunce, segnalazioni con video e foto. Lasciare che le cose proseguano senza l’intervento di cittadini e forze dell’ordine, infatti, potrebbe causare un ulteriore aumento della problematica. Questi “zozzoni” vanno subito individuati e puniti come è giusto che sia.