La Pro Loco di Andria premia i presepi anche dai social – video

La Pro loco di Andria premia i presepi della 19^ edizione del concorso “Presepi in Piazza” e della 1^ edizione di “Presepi in Piazza social”Hanno presentato la serata e consegnato gli attestati e i premi  il Presidente Cesare Cristiani. Il Vice presidente Michele GuidaGiusy Matera –  Marilinda Rella e Maria Zingaro

  • Questi i premiati:

Premio della Critica:

  • alla Parrocchia San Giuseppe Artigiano Per aver realizzato un’opera inedita in cui manca lo scenario tipico del presepe. Nonostante esso sia glaciale ed essenziale, Gesù nasce con la Sua calda luce che riesce ad attrarre verso sé, i pochi personaggi privi dei tratti somatici, simbolo di vite fredde e chiuse.

 

  • alla Pia Associazione Crociferi Per aver realizzato nel cortile del Palazzo Vescovile una Natività con un poster scenografico di fondo rappresentante l’interno della nostra Cattedrale. La centralità del luogo ha fatto sì che la nascita di Gesù fosse sempre presente nella nostra quotidianità…”e venne ad abitare in mezzo noi”.

 

Premiati con piccole somme in danaro:

 

  • Parrocchia Cuore Immacolato di Maria

 

Per aver realizzato un presepe di grandi dimensioni, riproponendo accanto alla scena della nascita di Gesù Bambino, scorci di vita quotidiana che hanno reso “viva” l’opera. Grande attenzione per i dettagli e per l’uso dei diversi personaggi. L’armonia totale è stata esaltata dalla cura del materiale usato e dall’effetto delle luci.  

 

 

  • Parrocchia Sacro Cuore di Gesù

 

Per aver realizzato un presepe panoramico in cui la scena della Natività, resa evidente da una intensa fonte luminosa, è stata inserita armoniosamente in una caratteristica ambientazione cittadina  palestinese, ricca di scene di vita quotidiana. Il cambiamento delle luci per il ciclo giorno-notte e il sottofondo musicale lo hanno reso suggestivo.

 

 

  • Parrocchia Madonna della Grazia

 

Per aver realizzato un presepe in una piazza periferica della città. I personaggi, seppur limitati a quelli principali, hanno saputo diffondere egregiamente l’idea della nascita di Gesù Bambino.

 

  • Parrocchia Beata Vergine Immacolata Per aver realizzato la Natività all’interno di una stalla costruita in legno. La caratteristica del materiale e l’essenzialità compositiva dell’opera hanno riproposto la calda e semplice atmosfera del momento della Nascita di Gesù Bambino.

 

    • Tesse Francesco Per aver realizzato un vero e proprio presepe della tradizione, all’interno di uno spazio verde urbano, recuperando elementi naturali come foglie secche e pietre della Murgia che hanno conferito colore all’opera. Encomiabile l’impegno profuso e la costanza con cui viene mantenuta viva questa tradizione di famiglia.

 

  • Lorenzo Simone Per aver realizzato un presepe artigianale con dovizia di particolari realistici e personaggi in movimento che hanno esaltato le abilità manuali e creative di un promettente giovane presepista.

 

  • I ragazzi della Piazza Santa Maria Vetere Per aver realizzato un presepe a tutto tondo in una piazza periferica della città. La composizione era arricchita da una combinazione di elementi: statue, animali veri ed oggetti legati alla civiltà contadina.

A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato di partecipazione.

Per “Presepi in Piazza social”:

Attestato a tutti i partecipanti mentre i tre presepi che hanno ottenuto più “Mi piace” sono stati:

    • “La nascita di Gesù a Castel del Monte” di Lorenzo Simone con n. 741 “mi piace”
    • “Presepe ieri e oggi” di Emmanuella Mucci con n. 552 “mi piace”

 

  • “La magia dei tre campanili “il nostro presepe” Dell’Istituto Comprensivo “Imbriani-  

 

       Salvemini” con n. 303 “mi piace”

 

FUORI CONCORSO  sono state consegnate targhe di riconoscimento e apprezzamento:

  • al presepe vivente realizzato dal 3° Circolo didattico “R.Cotugno” – ha ricevuto la targa la Preside dott.ssa Dora GUARINO
  • all’I.I.S.S.”G.Colasanto” per il presepe artistico in Piazza Catuma – ha ricevuta la targa il prof. Catalano del Liceo artistico.

A consegnare le targhe: il presidente della Pro loco Cesare Cristiani, Michele Guida vice presidente e l’assessore alla Pubblica Istruzione Paola Albo in rappresentanza dell’amministrazione comunale. Video:

 

Nella stessa serata si è celebrata la “Giornata Nazionale del dialetto e delle lingue locali” istituita dall’UNPLI nazionale alla quale la Pro loco di Andria ha aderito con la rappresentazione di “Faciùim l’augùrie d’ Natòil”  atto unico di Grazia Montanari – adattata da Elena Colasuonno e interpretata dagli alunni della classe 5^ E – I Circolo Didattico “Oberdan” di Andria.  Grande la partecipazione di pubblico, la sala era gremita soprattutto dai genitori e parenti dei piccoli attori che sono stati bravissimi a recitare in dialetto andriese.

A conclusione della serata a tutti i giovanissimi attori la Pro loco ha consegnato una copia del fumetto “Il Dono di Beatrice” la Sacra Spina di Andria e un paio di cuffiette per i cellulari. Parole di ringraziamento e compiacimento sono state espresse dalla Preside Prof.ssa Nicoletta Ruggiero nei confronti di Elena Colasuonno e Sabina Lorusso dell’Alfa Teatro che hanno preparato i bambini insieme all’ insegnante Titti MUCCI – non è mancato il ringraziamento anche alla Pro loco per aver suggerito questo evento culturale in collaborazione con la scuola “Oberdan”.

A conclusione della serata l’Associazione Turistica Pro loco ha consegnato una targa ricordo alla prof.ssa Nicoletta Ruggiero con un omaggio floreale particolare, non il solito bouquet ma una piantina di orchidea,  offerto anche all’insegnante Titti Mucci e all’ins. Ninni Cusmai in rappresentanza di Grazia Montanari ins. in pensione autrice della rappresentazione che per motivi di salute non ha potuto essere presente.