La proposta: “esenzione TOSAP anche per Fiera d’Aprile”

“Può il comune di Andria, in condizioni di pre-dissesto finanziario, concedere esenzioni dal pagamento della Tassa di Occupazione di suolo Pubblico per manifestazioni ed eventi? Se lo può fare allora lo faccia anche per i ragazzi fieristi in modo da consentire che possano lavorare tranquillamente durante i tre giorni della Fiera di Aprile che comincia oggi ad Andria” – lo affermano dalla sezione locale della FIVAP – Unionecommercio.

Già nei giorni precedenti l’associazione Unimpresa Bat aveva reso noto l’esenzione TOSAP per gli ambulanti nelle situazioni ordinarie approvata dall’amministrazione Giorgino poco prima della sua caduta, mentre sempre l’associazione guidata da Savino Montaruli ha poi segnalato la mancanza di presentazione delle domande per occupazione di suolo pubblico. Situazione che mette di fatto a rischio la natura stessa della storica Fiera d’Aprile.

“Questa richiesta di esenzione è stata presentata da UniBat e noi la sosteniamo. Se invece il comune, nella sua disastrosa condizione, non può e non è autorizzato a concedere esenzioni allora che paghino tutti” – aggiungono dalla FIVAP Unionecommercio.