La Puglia sarà ancora zona rossa mentre ci parlano di “ritorno alla normalità”?

Mentre buona parte dell’Italia – forse persino la regione Campania – tornerà probabilmente in “zona arancione”, la nostra regione sembrerebbe confermata nell’ennesima zona rossa. Non è ancora stato deciso ufficialmente, ma svariate indiscrezioni giornalistiche parlano infatti di anticipazioni quasi del tutto confermate ma attese nei prossimi giorni:

Per la giornata di lunedì prossimo, infatti, il Ministro della Salute Roberto Speranza dovrebbe annunciare i nuovi provvedimenti nei confronti delle varie regioni in questo delicato periodo storico caratterizzato dall’emergenza sanitaria ancora in corso. Le analisi sui condagi si stanno verificando mentre l’indice Rt medio nazionale scende a 0.85, con un’incidenza settimanale abbassata a 160,5 casi per 100mila abitanti. Sarebbero in miglioramento anche i dati sui ricoveri, anche se il tasso di occupazione dei posti letto resta sopra la soglia critica a livello nazionale e in 14 Regioni. Nel frattempo, c’è attesa per una nuova conferenza stampa del premier Mario Draghi, prevista nelle prossime ore. Il Governo avrebbe fissato la data del 26 aprile 2021 come “l’inizio del ritorno alla normalità“. Una normalità che, a quanto pare, la Puglia dovrà ancora attendere.

 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.