Ladri di olive ad Andria, disagi per gli agricoltori e arresti tra le campagne: la merce nascosta anche tra le baracche deglie extracomunitari

Proseguono i controlli nelle campagne di Andria dove, nei giorni scorsi, sono stati individuati e raggiunti alcuni ladri di olive:

l’ultima operaizone – che ha visto la segnalazione di alcune guardie campestri – si è verificata in contrada “Lama Genzana” dove, nei giorni scorsi, i militari dell’Arma dei Carabinieri hanno provveduto all’arresto di due uomini, sorpresi mentre tentavano di imposessarsi dei prodotti agricoli con attrezzatura e veicolo apposito. Ma non è tutto:

Si tratta soltanto dell’ultima di una serie di operazioni condotte dai militari che sempre nei giorni scorsi, in contrada “Macchie di Rose” avevano ritrovato un ingente quantitativo di olive di dubbia provenienza custodite all’interno di un vechio rudere occupato da persone di origine extracomunitarie, poi condotte in caserma per l’identificazione. Una situazione che fa molto riflettere e che non deve fare abbassare la guardia visto il delicato periodo storico ed il particolare periodo stagionale, caratterizzato dalla raccolta e dalla lavorazione delle olive. Soltanto nei giorni scorsi, sempre gli imprenditori agricoli avevano lamentato problemi con la sicurezza in caso di furti e danneggiamenti sulla zona della Andria-Canosa, attualmente sottoposta a deviazioni stradali a causa della proroga dei lavori sulla strada provinciale. Link video:

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).