Ladri in bicicletta e all’interno dei box ad Andria: scattano gli arresti della Polizia di Stato

Nei giorni scorsi, gli agenti del locale Commissariato di Polizia ha arrestato un soggetto andriese di anni 40, pregiudicato e Sorvegliato Speciale di P.S. con Obbligo di Soggiorno nel Comune di Andria, ritenuto responsabile del reato di furto aggravato e violazione delle prescrizioni inerenti la misura di prevenzione.

In particolare, un equipaggio della Volante in servizio di controllo del territorio, bloccava il soggetto a bordo di una bicicletta immediatamente dopo aver asportato un utensile dall’interno di una autovettura in sosta. Contattato il proprietario del veicolo, questi denunciava l’avvenuto furto dell’utensile rinvenuto nella disponibilità del pregiudicato che veniva quindi tratto in arresto e associato presso la Casa Circondariale di Trani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Sempre in territorio di Andria, la Polizia di Stato ha provveduto ad arrestare pregiudicato andriese di anni 25, ritenuto responsabile del reato di furto aggravato continuato in concorso con altre persone. In particolare dopo una minuziosa attività di indagine svolta da personale di questo Commissariato, seguita a diverse denunce di furto perpetrate all’interno di box ubicati nella zona centrale di Andria, venivano compiutamente identificati tre soggetti tra i quali l’arrestato, per il quale l’Autorità Giudiziaria procedente, emetteva una misura cautelare in carcere nei confronti del predetto, anche perché gravato da numerosi precedenti di polizia. Gli altri due soggetti, ritenuti responsabili in concorso, venivano indagati in stato di libertà.

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).