Largo Grotte e il materasso abbandonato nel parco tra incivili e cittadini onesti

“Le fototrappole stanno dando alcuni risultati, ma sono sempre troppo ininfluenti a fronte della complessità del fenomeno. Un divano letto lasciato in zona Giuseppe Verdi o un materasso abbandonato in Largo Grotte, cambia il quartiere ma il risultato è lo stesso. Ogni volta chiediamo interventi repentini della Sangalli che ci sta aiutando, spingendosi anche a pulire zone non coperte da contratto. Potrei parlare di questo oggi, dei rifiuti nelle campagne, delle difficoltà di intervento, dell’inciviltà” – osserva il Sindaco di Andria. Attraverso un post diffuso su Facebook, Giovanna Bruno ha però poi specificato:

“Ma non voglio dare spazio ancora una volta al brutto, oggi voglio parlare della bellezza.
Tanti sono i cittadini virtuosi che si prendono cura del loro quartiere o di un’aiuola o di una porzione di città. Ad esempio a Largo Grotte, c’è il signor Riccardo, un residente che è diventato il punto di riferimento della zona e ha provveduto spontaneamente a pulire le aiuole. Grazie Riccardo! Grazie a te e a chi, come te, ha amore e attenzione verso questa città” – ha concluso il Sindaco di Andria. Il link al post diffuso su Facebook:

https://www.facebook.com/brunosindaco.it/posts/304354388014399

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.