L’Avis di Andria ha festeggiato il 28° anniversario: diverse onoreficenze ai diversi donatori presenti all’evento

Si è svolta Domenica 20 ottobre 2019 la festa per il 28° anniversario dell’Avis Comunale di Andria. Una giornata che ha preso il via con la Santa Messa presso la Chiesa “San Nicola di Myra”, officiata dal Parroco Don Claudio che durante l’omelia ha evidenziato l’importanza del gesto dei donatori di sangue e dell’azione svolta sul territorio dall’Avis di Andria.

Nell’occasione è stato donato alla Parrocchia un quadro di Padre Pio realizzato dal Cav. Leonardo Lonigro.

I festeggiamenti, a cui hanno partecipato circa 300 donatori, sono poi proseguiti presso una sala ricevimenti a Canosa di Puglia, durante i quali sono state consegnate numerose onoreficenze ai donatori che hanno raggiunto, per regolamento, rispettivamente 8, 16, 24, 50, 75 e 100 donazioni.

Soddisfazione è stata espressa dalla Presidente Mariagrazia Iannuzzi: «La festa sociale è un momento di ritrovo di tutti i donatori in cui festeggiamo insieme i risultati ottenuti nell’anno. È importante donare il sangue perché questo gesto d’amore permette di affrontare gravi emergenze, quali incidenti e interventi, ma ricordiamo anche che ci sono molte persone che vivono grazie alle trasfusioni di sangue»

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.