“Sono l’avvocato dei Carabinieri” – Rischio truffa anziani nella BAT. A Bari già un arresto

Anche nella BAT come in altri territori aumenta il rischio e la paura, in particolare per le persone più anziane, di incappare in una vera e propria truffa. Oltre alla richiesta di entrare nelle abitazioni fingendosi tecnici delle società idriche o elettriche, sembra che novelli truffatori siano capaci di fingere di essere “avvocati dei Carabinieri” per tentare di assumere una forma di rassicurante autorità, derubando le vittime ignare.

Non a caso, nei giorni scorsi a Bari i carabinieri hanno arrestato un pregiudicato 32enne napoletano, specializzato in truffe. L’uomo è stato bloccato dai militari proprio pochi istanti dopo essersi appropriato di tutti gli averi di una pensionata alla quale aveva raccontato di essere un “avvocato dei carabinieri”, giunto per riscuotere denaro utile ad evitare l’arresto del figlio, coinvolto in un incidente stradale.

La donna, prima della visita del truffatore, era stata raggiunta da una telefonata che le preannunciava la necessità di pagare 4000 euro ad un fantomatico “avvocato dei carabinieri” che di lì a poco si sarebbe presentato a casa sua. Raccomandiamo ai cittadini di non fidarsi di questi soggetti e di contattare immediatamente le forze dell’ordine.

A Bari i Carabinieri hanno dialogato con alcuni anziani in merito a questi episodi: