Legge elettorale, su emendamento FI appare “per errore” il voto pubblico – il VIDEO – scontro PD tra M5S e FI

Dopo la ripresa dei lavori in aula alla Camera dei Deputati, e prima del rinvio del testo base della legge elettorale in commissione, sono volate parole grosse tra Ettore Rosato del Pd e Danilo Toninelli del M5s. “Noi abbiamo subito un tradimento e anche tra avversari non ci si tradisce”, attacca Rosato. “Se in quest’aula ci sono dei traditori, vigliacchi e irresponsabili, sono quelli del Pd – ribatte Toninelli – Ma non sono solo traditori, siete anche vigliacchi perché l’avete fatto nel buio del voto segreto”.

Dopo la prima giornata al cardiopalma, ancora scontro in aula: un emendamento di Fi passato con voto segreto manda sotto la maggioranza ma il tabellone svela per errore i “franchi tiratori”. Immediate le accuse reciproche e in aula scoppia la bagarre. VIDEO diffuso su Youtube da Tv2000:

FI BAT critica nei confronti di M5S: “Si sono palesati come i salvatori della patria. Hanno gettato solo fumo negli occhi di milioni di italiani. Eravamo ad un passo da una legge elettorale condivisa ed equilibrata. Non avevamo fatto i conti con i moralizzatori del vitalizio degli altri. La banda a 5 Stelle. Quando tocca a loro trovano mille scuse. L’hanno fatta grossa e sono stati presi con le mani nella marmellata. I compagni a Cinque stelle al loro vitalizio non vogliono affatto rinunciare. Ed ora tutti al mare a mostrar le chiappe chiare..
#grillismoimperante” commenta il Commissario provinciale di FI BAT, Luigi De Mucci.

“Mi auguro che il senso di responsabilità verso gli italiani prevalga anche nel M5S, che se davvero è interessato ad andare presto al voto, e non agisce solo strumentalmente, dovrebbe favorire la rapida approvazione di una legge ampiamente condivisa” – è invece il commento diffuso sui social da Berlusconi.

“L’immagine che gira del voto avviato e poi rifatto segreto è la dimostrazione della nostra buona fede. Contate in quella immagine i pallini rossi e quelli verdi e vedrete che l’emendamento sarebbe stato respinto. Da dove escono i numeri che col voto segreto dopo qualche secondo hanno ribaltato quella immagine?” si legge invece sulla Pagina Facebook del parlamentare Giuseppe D’Ambrosio (M5S).