Legge regionale clownterapia in Puglia: ad Andria l’incontro che riepiloga la grande “rivoluzione del sorriso”

Clown in corsia. Da un sogno alla Legge Regionale. E’ tutto qui, non ci sarebbe da aggiungere altro, se non la storia che sarà scritta da ogni cittadino pugliese che avrà il desiderio di portare un sorriso nei luoghi di sofferenza e si preparerà a farlo in maniera scrupolosa e rispettosa per gli altri e per se stesso, senza tirar fuori un euro di tasca propria perché questo cittadino è un volontario e i volontari non devono pagare per esserlo. Inoltre gli ammalati saranno approcciati da persone adeguatamente preparate e motivate.

E’ un bel risultato. Un risultato storico. La regione Puglia è la prima ad avere una Legge che disciplini la clownterapia e la figura del clowndottore. A beneficio di tutti i pugliesi e certamente da modello per le altre regioni che vorranno seguirne le orme, magari migliorandola e arricchendola. La Legge è stata presentata dai consiglieri regionali nativi di Andria: Grazia Di Bari, Nino Marmo e Sabino Zinni. La Legge è stata abbozzata e proposta ai consiglieri dalla nostra associazione di clowndottori andriesi. Orgogliosi di essere andriesi, dunque. E’ il momento dei ringraziamenti.

“Abbiamo deciso di farli attraverso un convegno,” – spiegano i responsabili dell’Associazione In Compagnia del Sorriso“a cui speriamo partecipino tutti i clowndottori che esercitano nella nostra regione, perché potrebbe essere un interessante momento di confronto e di scambio di idee. A Giovanni Gorgoni, già direttore generale della ASL, l’abbraccio più stretto. Ha creduto in noi e ci ha dato fiducia ma al contempo ha chiesto un impegno preciso da soddisfare obbligatoriamente per 18 mesi dalla firma del protocollo di intesa. Impegno che abbiamo rispettato e rilanciato, grazie anche al rinnovo del protocollo. Oltre a garantire dal 2013 la presenza periodica dei clowndottori nei reparti pediatrici degli ospedali della nostra provincia, abbiamo infatti realizzato progetti di ricerca in ematologia oncologica, in ambito geriatrico e in quello psichiatrico, abbiamo dato l’opportunità inoltre a sei studentesse di laurearsi grazie ad una tesi sulla nostra azione di clownterapia. La Direzione Generale ci ha seguito con grande premura anche con Ottavio Narracci e auspichiamo che accada con Alessandro Delle Donne, appena subentrato”.

“A Massimiliano La Paglia il nostro grazie più affettuoso per averci formati e per accompagnati in questo meraviglioso percorso associativo in maniera professionale e attenta. A Maurizio Bernassola che, pur essendo di un’altra regione, ci ha supportati tecnicamente (e non solo) nella stesura della proposta di Legge, un ringraziamento come ad un fratello maggiore. Grazie anche al sempre disponibile e generoso presidente dell’ordine dei medici Dino Del Vecchio con cui abbiamo condiviso un corso di aggiornamento sulla clownterapia che ha visto l’entusiastica partecipazione di centocinquanta tra medici di famiglia e pediatri di base della nostra provincia. Ringraziamo anche Grazia Suriano, dirigente dell’istituto comprensivo “Cafaro-Verdi”, e tutti i suoi collaboratori per averci accompagnati nelle tappe più importanti del nostro percorso e anche per averci sostenuto in ogni modo con gioia e rispetto”.

“Il nostro grazie più grande in questo momento dobbiamo farlo ai consiglieri regionali Di Bari, Marmo e Zinni perché hanno perfettamente compreso lo spirito che ci ha animati fin dai primi passi. Il fatto che siano compaesani ci inorgoglisce non per spirito di campanile ma perché insieme confermiamo che la nostra città Andria è capace di grandi cose, senza clamore e neanche timori reverenziali per nessuno, con umiltà e tenacia, superando ogni steccato ideologico e di appartenenza se l’obiettivo è nobile e meritorio.
Il nostro sforzo è offerto a tutti i pugliesi, a beneficio di ciascuno” – conludono dall’associazione. 

Anche noi della redazione di VideoAndria.com apprezziamo gli sforzi effettuati sia dall’associazione che dalla politica regionale negli ultimi tempi. Sforzi che hanno permesso di rendere concreto un sogno partito dalla mente del dott. Dino Leonetti e oggi rappresentato da tanti volontari. Una scommessa vinta che vogliamo ancora una volta ricordare con un video che linkiamo qui sotto.

Nel corso del 2015, infatti, i piccoli pazienti del reparto pediatria dell’Ospedale Civile di Bisceglie hanno condiviso sorrisi e momenti di spensieratezza grazie alla presenza del dott. Ciccio e del dott. Carletto. I clowndottori, il primo di Andria, il secondo di Riccione, hanno così potuto raccogliere entrambi una nuova esperienza, regalando ai bambini (e ai genitori degli stessi) attimi di gioia attraverso la clownterapia, ovvero la terapia del sorriso, promossa da tempo anche dal noto medico statunitense Hunter “Patch” Adams. Qui sopra un video resoconto dell’evento speciale. L’iniziativa è merito della collaborazione nata tra il dott. Dino Leonetti (dell’associazione “In Compagnia del Sorriso”) , e il dott. Alberto Dionigi (Presidente della Federazione Nazionale dei Clowndottori) che hanno unito le loro esperienze per “testarle” presso l’ospedale della sesta provincia pugliese. L’idea è partita grazie alla partecipazione del dott. Dionigi al percorso propedeutico alla formazione dei clowndottori, svoltosi proprio nella sede andriese dell’associazione “In Compagnia del sorriso”, che attualmente rappresenta anche l’unica associazione accreditata del sud Italia…perché ridere è una cosa seria! Il VIDEO girato all’epoca: