L’horror di Aloisio girato tra Andria e Capurso al Fantafestival di Roma

Giovedì 23 novembre, alle ore 16.00, concorrendo al Fantafestival 2017 per la categoria “Miglior cortometraggio italiano”, sarà proiettato presso la sala Savoy di Roma il nuovo thriller-horror del regista barese Giovanni Aloisio, già noto ai cultori del “cinema di genere” per i suoi precedenti lavori che hanno ottenuto molti riconoscimenti anche all’estero (“La Signora Delle Dodici Notti”, “Phantasma”e “Nun: An Italian Horror Story”).

Se per il precedente NUN – An Italian horror Story si era ‘scomodato’ un regista leggendario come George A. Romero, apprezzandone il particolare stile registico, per quest’ultimo thriller psicologico dal titolo emblematico, “Mouth of Horror – La bocca dell’orrore” – girato fra Andria Capurso in Puglia, è entrato in campo il maestro assoluto del genere horror e thriller, Dario Argento con un suo piccolo contributo in video che precederà la proiezione.

“Mouth of Horror – La Bocca dell’Orrore” è la storia di una giovane donna che si risveglia, ferita e sanguinante, in un posto buio, circondata da cadaveri. Davanti a lei una grande bocca spalancata, con denti aguzzi, da cui penetra un’intensa luce. Confusa e delirante, incapace di spiegarsi cosa le stia realmente accadendo, si convince sempre più di essere stata inghiottita da una gigantesca e mostruosa creatura. Sogno o realtà? Tra fantasy ed horror, in soli quindici minuti tesissimi Aloisio ci coinvolge visceralmente in una storia tesissima che, pian piano, prende l’inaspettata direzione di un thriller, con le sue logiche ed un colpo di scena finale degno del miglior cinema argentiano. Alla proiezione sarà presente il regista barese, Giovanni Aloisio.