Lo sfogo di un agricoltore andriese: “perché umiliate i nostri ulivi se c’è il servizio di raccolta e ritiro dei rifiuti?”

“Recandomi in un fondo appartenente alla mia azienda ho trovato una bella sorpresa già scartata da qualche altro. Mentre notavo il bel regalo lasciato da qualche incivile, mi sono fatto parecchie domande che tutti in quel momento si farebbero: e ora che dovrei fare? Dovrei andare io all’Isola ecologica? Ma perché la gente è sporcacciona? Pur avendo un servizio di raccolta sufficiente perché si continuano a sporcare le campagne circostanti alla città? – si chiede l’agricoltore andriese Natale Francesco Zagaria che troppo spesso è costretto ad ammirare lo spettacolo indecente puntualmente individuato nella periferia rurale della città federiciana.  Un dettaglio:

“Abbiamo un territorio molto bello con degli ulivi che nessuno ha!! Ma perché si continua a sporcare inutilmente quando una chiamata alla Sangalli fa arrivare il camioncino per ritirare tutti questi ingombranti??? Sicuramente c’è bisogno di più divulgazione di questi servizi sul territorio che tutti noi e pure questi incivili pagano. Indignato ora dovrei raccogliere tutto e andare all’Isola ecologica e perdere del tempo inutilmente e soldi per il trasporto di tutto ciò”. In alcune foto ricevute in redazione è possibile constatare la presenza di specifici scarti di prodotti che forse potrebbero aiutare le forze dell’ordine ad individuare la possibile identità degli autori di questo scempio:

La segnalazione è giunta in redazione attraverso il nostro sistema di segnalazione mobile (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni, immagini e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui oppure scrivendoci anche all’indirizzo redazione@videoandria.com).