Luminarie natalizie ad Andria, al via allo shopping nelle vie del centro

Dopo i risultati positivi dello scorso anno, i commercianti aderenti all’associazione “Le Vie del Centro” ci riprovano. Oggi domenica 25 novembre alle ore 18 le luminarie natalizie delle tre vie principali del centro cittadino, via Regina Margherita, Corso Cavour e viale Crispi saranno accese per dare simbolicamente il via allo shopping natalizio. Illuminare le strade dello shopping è un’iniziativa nata e sostenuta interamente dal comitato de “Le vie del centro”, costituito da 150 esercenti la cui attività commerciale insiste sulle vie principali del naturale centro commerciale cittadino. L’auspicio è che il numero degli aderenti all’associazione cresca, così come è cresciuto rispetto allo scorso anno.

Il comitato promotore, composto da Enzo Sciacovielli (esercente su viale Crispi e corso Cavour) , Riccardo Rutigliano (corso Cavour) , Stefano Giurano (via Regina Margherita) e Tommaso Leonetti (via Regina Margherita nonché presidente di Confesercenti Andria) ha pensato non alle solite luminarie natalizie, la solita “pioggia di luce” che da anni la città offriva: l’idea è quella di allestire le luminarie tradizionali pugliesi con colori però prettamente natalizi. «Non luminarie da festa patronale – spiega Stefano Giurano – ma luci che sono espressione della tradizione pugliese. La novità, rispetto allo scorso Natale, è data dal fatto che ogni via avrà un arco d’ingresso monumentale recante la scritta della via di percorrenza. E’ una sorta di “benvenuto” a coloro che passeggeranno per quelle vie».

E’ un’idea nata, promossa e autofinanziata dai commercianti, per merito dei quali la città sarà valorizzata. «Non volevamo vestire a festa la città in maniera passiva, quasi un’inerzia – aggiunge Tommaso LeonettiAbbiamo voluto spenderci ancora una volta in prima persona: Andria dal punto di vista commerciale è molto positiva e con questa inziativa, che sarà accompagnata da tutta un’altra serie di eventi per il mese di dicembre, vorremmo invogliare quanta più gente possibile in centro». Gli stessi commercianti auspicano che ci siano maggiore adesione non solo da parte dei pubblici esercenti ma anche da parte dei numerosi studi professionali che si affacciano sulle “vie del centro”. Per la parte burocratica importante l’apporto delle associazioni di categoria Confeserecenti e Confcommercio Andria. Si ringrazia il comune di Andria per aver in parte contribuito alla fornitura elettrica.