M5S, anche i cittadini andriesi certificati potranno candidarsi alle regionali. Ecco come partecipare

Tornano le elezioni regionali in Puglia, torna la consultazione online democratica per eleggere i consiglieri regionali del M5S. A partire dallo scorso mercoledì 29 gennaio 2020, infatti, è partita su Rousseau la fase di acquisizione delle disponibilità a candidarsi per le regionarie come consiglieri regionali di Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, e Veneto in vista delle prossime elezioni previste nella primavera del 2020:

Come riportato nella scheda diffusa dalla piattaforma Rousseau, infatti, a potersi candidare come consigliere regionale non saranno soltanto i consiglieri uscenti, ma anche tutti gli altri iscritti certificati residenti in Puglia che intendano proporre la loro candidatura come consiglieri regionali potranno farlo rigorosamente entro le ore 12 del 10 febbraio 2020. Questo, dunque, vale anche per tutti i cittadini andriesi che risultano iscritti alla piattaforma dell’associazione Rousseau. Per potersi candidare è necessario leggere lo specifico regolamento (consultabile da qui quello relativo alle regioni Liguria, Puglia e Toscana) e accedere alla funzione Open Candidature cliccando qui e, dopo aver fatto login, seguire le modalità indicate. E’ possibile verificare lo stato della iscrizione, cliccando qui. Il Bollino verde in alto a destra è la conferma che sei un iscritto certificato. Info su: https://www.ilblogdellestelle.it/2020/01/aperte-le-candidature-per-i-consiglieri-regionali-in-6-regioni.html

Dopo aver avanzato la proposta di candidatura, non potranno più essere effettuate modifiche al profilo attivista e ai documenti caricati. Qualora il candidato si rendesse conto di aver caricato un documento errato, dovrà tempestivamente segnalarlo a regionali@movimento5stelle.it allegando il file corretto entro e non oltre le ore 12 del 10 febbraio. Al termine dei controlli delle documentazioni presentate, seguirà una fase di esposizione pubblica dei nominativi con il duplice scopo di consentire agli iscritti di esaminare con attenzione i profili dei candidati e scegliere così con la massima consapevolezza il giorno del voto e, al tempo stesso, di permettere al Collegio dei Probiviri ed al Comitato di Garanzia di recepire ulteriori segnalazioni utili a tutela del MoVimento 5 Stelle. Nell’ultima settimana di febbraio si procederà al voto su Rousseau. La fase tecnica di acquisizione delle disponibilità degli iscritti a candidarsi come consiglieri regionali rimane in ogni caso collegata ad ogni eventuale decisione politica assunta per i singoli territori regionali.