Mauro D’Attis nuovo commissario regionale di Forza Italia Puglia, gli auguri del coordinamento provinciale BAT

“Rivolgiamo un sincero e cordiale augurio di buon lavoro al nuovo commissario regionale di Forza Italia, on. Mauro D’Attis ed al suo Vicario senatore Dario Damiani. La scelta del Presidente Silvio Berlusconi e di Antonio Tajani di imprimere un rinnovato impulso al partito nella nostra Regione non può che trovarci assolutamente concordi e compartecipi, in quanto si inserisce in un lineare percorso di coerenza e militanza che mira a valorizzare pienamente le risorse migliori presenti sul territorio in una fase particolarmente complessa per il nostro Paese” – lo dichiarano in una nota stampa congiunta il Coordinamento Provinciale e Cittadino di Forza Italia rappresentati da Luigi DE MUCCI (Commissario Provinciale Forza Italia – Barletta Andria Trani) e da Nicola FUZIO (Vice Commissario Vicario Forza Italia – Andria)

“Siamo certi che le riconosciute doti di equilibrio, nonchè l’entusiasmo degli amici Mauro e Dario, costituiranno un valore aggiunto per la crescita del nostro movimento politico, confermando la pronta disponibilità della segreteria provinciale e cittadina ad una proficua collaborazione politica con il nuovo coordinamento regionale” – concludono. 

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.