Medici pugliesi in Commissione Sanità, Marmo: “adesso Emiliano sia responsabile”

“Oggi abbiamo audito i rappresentanti dei medici in Commissione Sanità e non posso esimermi dal dire che apprezzo profondamente la natura apolitica ma pregna di concretezza della loro protesta . Anche oggi abbiamo registrato un dissenso netto ed una lucidità perfetta con cui i delegati della categoria hanno rappresentato i contorni di un sistema ormai governato da chi guarda solo i bilanci senza sprecarsi ad ascoltare chi, invece, per Sanità continua ad intendere il bene ed il bisogno di salute del paziente”  – così dichiarava ieri il presidente del Gruppo consiliare di Forza Italia, Nino Marmo.

“Oltre alla ormai nota richiesta legittima di un maggiore coinvolgimento nell’adozione degli atti che incidono sull’assistenza sanitaria –aggiunge- i medici pongono l’accento su questioni di assoluta rilevanza: dalla sicurezza sui luoghi di lavoro, in una Puglia tristemente diventata la Regione più insicura, all’impegno per le assunzioni dei giovani medici e alla stabilizzazione dei precari. E ancora: il potenziamento della medicina territoriale, la garanzia dei Livelli Essenziali di Assistenza e la riduzione delle liste d’attesa”.

“Tutte richieste che, non c’è male a ricordarlo, sono al centro dei nostri interventi purtroppo inascoltati da una Giunta regionale in cui, ahinoi, si sente forte la mancanza di un delegato che si occupi H24 della sanità. Se oggi ai medici è toccato lo ‘scatto d’orgoglio’, -conclude Marmo- ad Emiliano chiediamo uno ‘scatto di responsabilità’: non si può lasciare scoperto di guida competente in materia un settore che tocca così sensibilmente la vita dei cittadini”.