Il servizio mensa scolastica ad Andria continuerà: il comune sta pagando gli arretrati

“Con la presente comunichiamo che il servizio mensa presso le sedi del Comune di Andria sarà interrotto a partire dal 08/01/2017, con conseguente sospensione delle Vs prestazioni lavorative sino a data da destinarsi. Sarà nostra premura comunicarVi l’eventuale data in cui dovrete riprendere l’attività lavorativa” – è il preoccupante messaggio scritto nella parte finale di un documento diffuso dall’azienda “Pastore” e pubblicato online dal consigliere comunale Di Pilato (M5S).

In sostanza, almeno interpretando il documento diffuso online dal consigliere di opposizione, non si conosce la data esatta in cui i dipendenti della mensa scolastica torneranno lavorare mentre i bambini potrebbero rimanere senza servizio mensa scolastica. Se fosse confermato resterebbe da chiedersi: i “buoni” elargiti che fine faranno? I bambini a che ora usciranno da scuola? Quante ore lavoreranno le maestre dei vari istituti? Poi la svolta: è notizia delle ultime ore quella diffusa da alcune fonti giornalistiche che annuncerebbe (per fortuna) un ritorno alla normalità, con l’inizio dei pagamenti degli arretrati e dunque la scongiura del potenziale blocco del servizio mensa scolastica. La mensa scolastica ad Andria, dunque, ci sarà

La questione della mensa scolastica era già stata menzionata anche da altre forze politiche in città durante le scorse settimane ma in diversi casi da parte dell’amministrazione erano stati diffusi chiarimenti “rassicuranti”. Restiamo in attesa di chiarimenti istituzionali, visto che dalle ditte coinvolge non sembra vi siano messaggi rassicuranti.