In migliaia con Salvini a Firenze contro la Riforma Costituzionale, sul palco anche il Sindaco di Andria – VIDEO

giorgino-salvini“Se chiedono ci sono, non è più tempo di rimandare, tentennamenti, dubbi, paure. Coraggio, idee e squadra non ci mancano. Non abbiamo paura, oggi comincia una lunga marcia”. Parola di Matteo Salvini, segretario della Lega Nord a Firenze per una grande manifestazione a sostegno del No al Referendum sulla Riforma Costituzionale.

Sul palco allestito della città un tempo amministrata dall’attuale premier Renzi oltre a personaggi ben conosciuti a livello nazionale come Paolo Becchi (un tempo sostenitore del M5S, oggi convinto sostenitore dell’uscita dell’Italia dall’euro e dall’Unione Europea) anche il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti (Forza Italia) e decine di sindaci.

Tra questi, come riportato nel fotogramma sopra l’articolo, spicca nel video della diretta anche il Sindaco di Andria, Nicola Giorgino (le immagini con il primo cittadino andriese cominciano ad apparire circa dopo un’ora di diretta nel video).

Tra il pubblico, molti sostenitori hanno mostrato cartelli blu con scritto “Salvini Premier”. Possiamo quindi affermare che la coalizione di centrodestra, qualora resista nel tempo, vorrà presentare come candidato premier Matteo Salvini? Forse è presto a dirlo, ma considerata la motivante presenza di esponenti del partito fondato da Silvio Berlusconi è facile ipotizzarlo. Secondo gli ultimi sondaggi, una possibile coalizione tra Lega e Forza Italia porterebbe il centrodestra vicino al 30% dei consensi che potrebbero ulteriormente lievitare se all’interno della stessa prendessero parte altri partiti e movimenti come Fratelli d’Italia, dando filo da torcere sia al Partito Democratico che al Movimento 5 Stelle, che in entrambi i casi oscillerebbbero attualmente tra il 27 e il 29% (secondo i sondaggi).

Giorgino a Firenze sul palco con gli altri sindaci
Giorgino a Firenze sul palco con gli altri sindaci

Ma non sarà forse un’alleanza molto scontata soprattutto per i componenti dell’ala più moderata: come ben udibile dal video, gli argomenti affrontati non sono semplicemente il controllo dell’immigrazione con le espulsioni di immigrati che commettono reati, ma anche l’eventuale ipotesi di uscita dalla moneta unica e addirittura dalla stessa Unione Europea (Brexit docet). Forse diverso anche l’elettorato: tra chi vorrebbe al governo un nuovo esecutivo ispirato alle idee del Partito Popolare Europeo caratterizzato negli anni precedenti da FI e chi invece pretende un cambio di stile molto radicale incentrato sull’autonomia del territorio, sul rifiuto dei diktat degli organismi internazionali come l’UE e su metodi meno moderati tipici della Lega ed in generale di una politica nazionalista decisamente più nazionalista rispetto ai modelli visti in passato.

Non è forse un caso nemmeno che Salvini sul palco abbia più volte citato la vittoria di Trump alle presidenziali USA, alludendo quindi ad un cambio di politica con la vittoria degli antagonisti dei classici democristiani che il mondo ha conosciuto negli ultimi decenni.

Quali le posizioni del Sindaco di Andria a proposito di queste tematiche? Andria diverrà “euroscettica”? Presto a dirlo, ma sulla coalizione in lavorazione, la linea, almeno per ora, sembra comunque tracciata: non è evidentemente un caso che il Segretario regionale di FI Luigi Vitali abbia parlato di un “rilancio della coalizione, che Forza Italia è impegnata a realizzare” proprio in merito al’iniziativa di Salvini considerata dal forzista pugliese “giusta” precisando però che “i protagonisti devono essere gli stessi meridionali, perché l’Italia è effettivamente tagliata in due: servizi, infrastrutture, lavoro”.

Qui sotto il VIDEO della diretta pubblicato sulla Pagina Facebook di Matteo Salvini:

Amici, seguiteci in diretta da questa splendida piazza di Idee, Cuore, Coraggio e Futuro! #iovotono #tuttiafirenze www.iovotono.org

Pubblicato da Matteo Salvini su Sabato 12 novembre 2016