Milano: criminalità ed esercito in via Padova. Un andriese che vive lì dal ’72 alle Iene: “qui è uno schifo” – VIDEO

Via Padova, la strada più pericolosa di Milano? Se nella BAT ci lamentiamo (giustamente) per gli episodi di microcriminalità legati soprattutto ai furti d’auto, nella nota via milanese le cose non vanno certamente meglio, anzi, sembra che la situazione sia talmente degenerata che le istituzioni hanno chiesto l’aiuto dell’esercito. Sparatorie e tentativi di furto sono frequentissime, a tal punto da aver spinto l’inviata de “Le Iene” Nadia Toffa a realizzare un servizio televisivo per il noto programma trasmesso su Italia1.

Dopo aver intervistato brevemente la titolare di un’attività, la Toffa incontra casualmente all’uscita un signore il quale le spiega che a Milano, in Via Padova ci abita da tempo e che è arrivato nel capoluogo Lombardo dal 1972. “Lei di dov’è?” chiede la Toffa, e la risposta del signore è “Andria“. L’uomo aggiunge inoltre che nella via milanese “c’è delinquenza, droga (…) tutto, tuttoe poi “io sono qua dal ’72, è cambiata da così a così“.

La Toffa gli chiede quindi: “com’era Via Padova prima?” e l’uomo le risponde: “eravamo tutti italiani, adesso è uno schifo“. Se le affermazioni potrebbero risultare discutibili in quanto le cause di questo degrado urbano andrebbero studiate a fondo, come anche oggetto di discussione è l’aumento della criminalità in Lombardia come anche in Puglia, resta apprezzabile l’affermazione di un uomo che, nonostante sia residente da decenni a Milano, alla domanda “lei di dov’è?” risponde ancora “sono di Andria”, segno che, nonostante le difficoltà, l’orgoglio pugliese ed andriese persiste alla distanza e al tempo. Il VIDEO:


Le Iene, Toffa incontra un andriese in Via… di VideoAndria