Minervino Murge imbiancata dalla neve, video e foto dai social

“Il balcone delle Puglie” è ancora imbiancato a causa della nevicata che prosegue anche in queste ore. La corrente d’aria gelida si sta lentamente spostando verso sud e infatti la neve ha cominciato a manifestarsi su Bari lasciando ad Andria qualche ora di tregua. Nelle zone più alte della BAT, come Minervino Murge e Castel del Monte, invece, si registrano ancora nevicate e abbondanti presente di ghiaccio posatosi lungo le distese aperte e sugli edifici. Parziale “tregua” prevista per la giornata di domani 28 febbraio 2018, quando le precipitazioni nevose si concentreranno quasi esclusivamente sul Gargano mentre giovedì prossimo una nuova perturbazione si avvicinerà da Ovest portando un nuovo aumento della nubi con precipitazioni inizialmente tra Molise e alta Puglia in estensione serale ai restanti settori.

Neve inizialmente a bassa quota ma in rapido rialzo. Temperature in generale aumento. Venti deboli settentrionali in attenuazione e in rotazione ai quadranti sud-orientali. Zero termico nell’intorno di 1050 metri. Basso Adriatico e Canale d’Otranto da mossi a molto mossi.

Sui social sono state diffuse molte fotografie e video realizzati da alcuni utenti presenti a Minervino Murge che hanno voluto condividere le immagini sul web (a tal proposito, ricordiamo inoltre che scrivendo un messaggio al numero 353 3187906 è possibile effettuare segnalazioni e partecipare al gruppo Whatsapp per seguire tutte le news in tempo reale oppure iscrivendosi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscrivendosi al gruppo Facebook cliccando qui). Inoltre è possibile inviare immagini all’indirizzo email redazione@pugliareporter.com. Linkiamo anzitutto un video qui sotto:

Linkiamo qui sotto alcune foto diffuse su Instagram. Cominciamo con questo bellissimo scatto di un’area rurale innevata a Minervino Murge:

Una foto diffusa su Facebook:

Pubblicato da Franco D'Avenia su martedì 27 febbraio 2018

Il monumento innevato:

Pubblicato da Franco D'Avenia su martedì 27 febbraio 2018

Infine, un dettaglio particolare:

Pubblicato da Franco D'Avenia su martedì 27 febbraio 2018