Morte della giovane Fabrizia nella strage di Berlino, De Mucci (FI BAT): “l’ennesima vittima del terrorismo, scusaci Fabrizia”

“Questi giorni pieni di allegria e spensieratezza sono carichi anche di tanta tristezza. Ha lasciato l’Italia, perché un paese, ormai, distratto e sordo nell’ascoltare le speranze ed ambizioni di tanti giovani in cerca di un lavoro. Una ragazza che amava la vita piena di valori ed ancorata ai suoi ideali. L’ennesima vittima di quella inaudita e brutale violenza chiamata terrorismo. Scusaci Fabrizia, buon viaggio” – è il commento di Luigi De Mucci (Commissario provinciale Forza Italia BAT) in merito alla morte di Fabrizia Di Lorenzo, la giovane italiana morta nella strage di Berlino.

Fabrizia è stata tra le 12 vittime dell’attacco del tir sul mercatino di Natale la sera del 19 dicembre. Già dopo la mezzanotte, il telefono della giovane suonava a vuoto. La famiglia, preoccupata, aveva iniziato a mobilitarsi sui social network, dove si sono moltiplicati gli appelli. “Mia cugina (Fabrizio Di Lorenzo) non ci risponde da ieri notte, qualcuno ha trovato il suo telefono e il suo abbonamento della metro sul luogo dell’attaccatto, aiutateci”, si leggeva ad esempio su Twitter. Poi la conferma e solo dolore e silenzio.