Morto Giancarlo Sangalli, l’imprenditore dell’azienda di raccolta rifiuti

Muore ad 84 anni anni lo storico fondatore dell’azienda che anche ad Andria e a Canosa di Puglia si occupa della raccolta e dello smaltimento di rifiuti.

Nato da una famiglia contadina, Giancarlo Sangalli si diplomò in chimica lavorando poi in un laboratorio vicino a Monza. Dopo un viaggio in Inghilterra, comprerà poi in Germania il primo camion attrezzato per pulizie e spurghi, cominciando attività con collaboratori nei Comuni di Monza e Milano. Nel 1966 contribuisce a ai lavori di pulizia della città di Firenze dopo l’alluvione che fece esondare l’Arno.

L’impresa ha fatto affari in molti comuni italiani e anche all’estero. Sangalli è poi stato imputato nell’inchiesta per corruzione della Procura monzese «Clean City» riguardo anche al maxiappalto da 127milioni di euro dei servizi ambientali per il Comune di Monza tra il 2009 e il 2018.

Dopo l’inchiesta giudiziaria, Sangalli ottenne gli arresti domiciliari.