Nasce la rete d’impresa “Andria – Castel del Monte: cultura, tradizioni, enogastronomia”. Il plauso del Sindaco Giorgino

Plauso del Sindaco di Andria, avv. Nicola Girogino, per la iniziativa imprenditoriale che nelle settimane scorse ha visto la sottoscrizione del contratto di cooperazione che ha portato alla nascita della rete di impresa chiamata “Andria – Castel del Monte: cultura, tradizioni, enogastronomia”. Di questo contratto di rete, il primo di cui si abbia notizia per la città di Andria, fanno parte 5 imprese tutte del territorio e tutte animate dallo stesso desiderio di veder prosperare e fiorire la città a livello turistico, ovvero il Museo del Confetto “Giovanni Mucci”, la cantina vinicola “Vignuolo”, il frantoio oleario “I tre Campanili”, l’albergo “Cristal Palace Hotel” con annesso ristorante “La Fenice” ed il Tour Operator ”Turisti in Puglia Incoming”, quest’ultimo in qualità di impresa capofila.

La rete di impresa permetterà ai partecipanti di condividere attività e risorse al fine di accrescere, individualmente e collettivamente, la capacità innovativa e rafforzare, conseguentemente, la competitività sul mercato di ciascuna realtà aziendale coinvolta.

Operando insieme le 5 imprese andriesi potranno attivare operazioni di co-marketing e co-branding; partecipare in maniera congiunta a fiere di settore; creare eventi e itinerari culturali ed enogastronomici; organizzare educational tour; ideare itinerari che mettano in rete Andria e Castel del Monte.

Sul piano operativo sono già state messe a punto alcune iniziative come la realizzazione di un catalogo per le scuole con tour, visite guidate e laboratori didattici ai quali potranno partecipare studenti di ogni ordine e grado; l’apertura di un info-point in Piazza La Corte, nel cuore del centro storico, che fungerà da sportello turistico per accogliere i turisti (nazionali e internazionali) e fornire loro tutte le indicazioni necessarie sulla città e sui monumenti del territorio andriese; la realizzazione di una brochure sulla città di Andria, con informazioni relative ad edifici storici, monumenti religiosi ed eccellenze enogastronomiche locali. Le 5 aziende hanno anche previsto l’iniziativa #DomenicalMuseo, con la visita gratuita nella prima domenica di ogni mese non solo di Castel del Monte in qualità di museo statale, ma anche di altri edifici storici della città andriese, fino ad ora esclusa dalla rete dell’iniziativa nazionale e la partecipazione a tre importanti fiere nell’ambito della promozione turistica nazionale e mondiale: TTG Rimini, WTM Londra e FITUR Madrid.

Nell’ottica della cooperazione commerciale intersettoriale è necessario – e su questo il Sindaco Giorgino ha incoraggiato i 5 imprenditori coinvolti – attivare la partecipazione a bandi specifici relativi alla promozione del turismo rurale, dei prodotti tipici e delle tradizioni locali che rappresentano l’anima della cultura popolare del territorio andriese.

Grazie all’intesa e alla cooperazione tra le 5 imprese locali della rete d’impresa, si apre, quindi, per la città di Andria una grande opportunità di promozione e valorizzazione del territorio, delle tradizioni, dei prodotti tipici locali e del patrimonio storico-culturale che essa custodisce e può nascere una occasione unica per rendere finalmente indissolubile il legame tra Andria e Castel del Monte, dai turisti spesso erroneamente considerato un borgo pugliese a parte.