Nascondeva la cocaina dietro la specchiera del bagno, i Carabinieri arrestano un pusher di Andria

I Carabinieri della Compagnia di Andria, nel corso dei mirati servizi predisposti per il contrasto alla illecita attività dello spaccio di sostanze stupefacenti in area urbana, hanno arrestato un andriese, già noto alle Forze dell’Ordine per analoghi precedenti.

Nella serata, i militari dell’Aliquota Radiomobile si appostavano nei pressi di una nota piazza del centro storico, zona prediletta per le attività di spaccio posta in essere non solo dal prevenuto che stazionava nella suddetta zona, del quale erano giunte varie segnalazioni circa l’attività illecita di spaccio di stupefacenti.

Qui notavano L.R., 38enne pregiudicato del luogo, spostarsi in continuazione con la propria autovettura Opel Corsa, destando il sospetto dei militari operanti, i quali, dopo un discreto ed interrotto viavai di probabili acquirenti, non appena ne hanno avuto l’opportunità operativa, decidevano di bloccarlo, sottoponendolo a perquisizione. Nel suo portafogli veniva rinvenuta una dose di sostanza stupefacente del tipo cocaina, unitamente alla somma contante di euro 30,00.

In considerazione del continuo andirivieni di poco prima, i militari decidevano di approfondire i controlli, eseguendo una perquisizione presso l’abitazione del pusher: al termine di una minuziosa attività di ricerca dello stupefacente, i Carabinieri rinvenivano occultate nel retro della specchiera del bagno ulteriori otto dosi di cocaina, del peso complessivo di grammi tre.

L’uomo, in considerazione della modalità del confezionamento pronta per la cessione e del quantitativo della sostanza stupefacente non destinate ad un uso esclusivamente personale, oltre che per essere in possesso di una somma di denaro compatibile con la vendita dello stupefacente, veniva posto ai domiciliari.

Comando Provinciale Carabinieri Bari