Natale ad Andria: un “albero blu” in piazza Catuma, spettacolo di luci visitabile all’interno. Le immagini in anteprima

Un albero di Natale con 142 moduli in legno tutti di colore blu, il colore ufficiale dello stemma della città, del cielo, ma anche dell’anno 2020:L’albero di Natale troneggerà da domani, 8 dicembre 2019, in piazza Catuma, a partire dalle 20.30 quando verrà acceso nel corso di un evento accompagnato dalla esibizione di artisti di strada, giocolieri, danze aeree a cura di Claudia Fabbri, autrice anche di una poesia sulla resistenza distribuita in tutti gli esercizi commerciali. L‘Albero blu è stato progettato da due giovani architetti dello studio Biro+, Nunzia Moschetta e Giusy Paterno, che hanno coinvolto nell’iniziativa anche un gruppo nutrito di studenti dell’istituto Colasanto di Andria che hanno preparato i moduli, ed è stato montato in questi giorni in piazza con l’ausilio del personale della Multiservice.

La sua accensione verrà curata da Vincenzo Losito e la sua messa in sicurezza da Gianfranco Cannone. La sua realizzazione è stata proposta al Comune di Andria da “Le vie del centro”, l’associazione guidata da Stefano Giurano che raggruppa oltre 200 commercianti di 6 vie del centro cittadino, ed è stata inserita nel programma ufficiale del Natale andriese 2019. Non è solo un albero. Siamo partiti – ha detto Stefano Giurano, presidente dell’Associazione Le vie del centro” – dalla luce come concetto non solo di resistenza della nostra comunità alle difficoltà della città, ma anche come energia in grado di dare un orizzonte, una prospettiva ad Andria, dunque una forma di resistenza interiore ed esteriore proprio come nella poesia di Claudia Fabbri. E’ nata così una bella contaminazione che ha coinvolto il comune, noi commercianti, le associazioni, due giovani architetti, gli studenti del Colasanto, le maestranze della Multiservice. Uno sforzo collegiale di tutti che va raccontato e comunicato come un esempio di collaborazione che deve valere per il presente ed il futuro e da allargare a tutta la città: noi stessi siamo partiti prima con 3 vie coinvolte ora sono 6, e siamo cresciuti in nome della comune appartenezna ad Andria. Per questo abbiamo sostenuto, a nostre spese, le luminarie e abbiamo fatto asse con il Comune che ha coinvolto Dok Supermercati e che ringraziamo per quanto fatto”.

“L’Albero blu – ha spiegato a sua volta Giuseppe Lomuscio, dell’agenzia di comunicazione Liberi Creativiha un forte valore simbolico che esprime resistenza ed insieme leggerezza. Contiene un messaggio di speranza e di luce come dice anche l’esperienza dei due architetti coinvolti, ritornati nel loro territorio di origine. L’Albero blu esprime un concetto di resistenza perchè mettendo insieme tante luci all’interno di una costruzione innovativa, perchè visitabile al suo interno, potrà avere una seconda vita come forma di arredo urbano”. L’Albero blu e alcuni degli eventi collaterali alla sua inaugurazione dell’8 dicembre sono stati finanziati interamente, da DokSupermercati del gruppo Megamark che ha risposto positivamente all’appello dell’Ente decidendo di sponsorizzare tutto il progetto messo a punto da “Le vie del centro”, ripetendo così la decisione presa in occasione delle Feste Patronali quando lo stesso gruppo ha sostenuto il costo del concerto finale de La Taranta e di parte delle attività del Comitato Feste Patronali. Ed altre iniziative artistiche di questo Natale sono state poste ufficialmente all’attenzione di altre 3 importanti aziende andriesi, e di una di Bari, per verificare la loro disponibilità a sponsorizzarli e di cui si conoscerà presto l’esito.

Il programma  prevede tante altre iniziative, pure candidate alla manifestazione di interesse pubblicata dal servizio Cultura su richiesta della Gestione Straordinaria, programma che – come ha detto la dott.ssa Mariella Porro, sub Commissario Prefettizio, nel corso della conferenza stampa di presentazione tenutasi a Palazzo di Città- “ punta allo svolgimento armonioso delle diverse iniziative recuperando, al meglio, le tradizioni della comunità cittadina che vengono arricchite grazie all’apporto insostituibile di tutte le associazioni che hanno risposto alla manifestazione di interesse. La Gestione Straordinaria le ringrazia per il contributo che hanno dato e daranno a questo Natale e ringrazia Megamark per la sponsorizzazione concessa che ha garantito la realizzazione dell’Albero e degli eventi collaterali e ci auguriamo che anche le altre aziende contattate rispondano positivamente per arricchire così, ulteriormente, questo cartellone al quale il Comune ha partecipato con risorse scarsissime, né poteva essere diversamente vista la situazione finanziaria dell’Ente”.