Nella BAT 46 unità immobiliari sequestrate ad un pregiudicato di Minervino Murge

La Direzione investigativa Antimafia di Bari ha confiscato 46 unità immobiliari, in prevalenza appezzamenti di terreno seminativi e una azienda zootecnica, del valore complessivo di oltre 2 milioni di euro attribuiti ad un pregiudicato:

Stando a quanto si apprende, infatti, i beni confiscati apparterrebbero ad un 50enne originario di Minervino Murge (BAT) coinvolto in indagini su rapine e furti a bancomat, arrestato nel 2018 per un grosso furto al bancomat Bper a Rionero in Vulture, in cui fu utilizzato anche materiale esplosivo. A tal proposito, riportiamo qui sotto il link ad un servizio televisivo diffuso sul web:

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall’app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/pugliareporter. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando “MI PIACE” sulla Pagina Facebook.com/PugliaReporter è possibile seguire tutte le news da Facebook. E’ possibile scriverci anche via Whatsapp ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. PugliaReporter.com è anche su twitter.com/PugliaReporter e su linkedin.com/company/pugliareporter.

Ricordiamo che è possibile ricevere tutte le news in tempo reale dall'app gratuita Telegram iscrivendosi al seguente indirizzo: https://t.me/andriabarlettatrani. Sempre attraverso Telegram è possibile inviarci segnalazioni in tempo reale anche con video e foto. Ricordiamo inoltre che cliccando "MI PIACE" sulla Pagina Facebook.com/VideoAndriaWebtv è possibile seguire tutte le news da Facebook. E' possibile scriverci anche via Whatsapp per inviarci segnalazioni anche con foto e video cliccando qui ed iscriversi al gruppo per la ricezione dei nostri link cliccando qui. Ricordiamo, inoltre, che è possibile seguire tutti i nostri tweet all'indirizzo https://twitter.com/videoandria. Gli aggiornamenti di VideoAndria.com sono anche su linkedin.com/company/andrianews e su https://vk.com/andrianews.