Nuova tangenziale Andria, l’Anticorruzione vuole vederci chiaro. Marmo annuncia conferenza stampa

L’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) ha aperto un’inchiesta sui Lavori di completamento della tangenziale ovest di Andria dal km 43+265 al km 49+568″ – Strada provinciale n. 2. Importo complessivo dell’appalto 27.500.000 Euro. Stazione Appaltante Provincia Barletta – Andria – Trani (BAT):

La cosiddetta “Tangenziale Ovest” (in realtà bretella dell’attuale come illustrato in molteplici incontri informativi svoltisi nei mesi scorsi) è stata oggetto di dibattito a causa del suo impatto a livello ambientale e paesaggistico. In molteplici casi, alcune associazioni ambientaliste e alcuni movimenti politici avevano suggerito di deviare i fondi per potenziare l’attuale strada tangenziale piuttosto che crearne un’altra. Nella nuova delibera (la n.780 del 7 dicembre 2020), l’ANAC chiede di “rilevare, in relazione alla fattispecie in esame, nei sensi di cui in motivazione, il mancato rispetto dei principi generali di cui all’art. 2 del D.lgs. n. 163/2006 ed all’art. 30 del D.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. e, in particolare: -la non conformità del progetto preliminare all’art. 17 comma 3 del D.P.R. 207/10; -la non ottemperanza del progetto preliminare alle indicazioni dell’art. 18 del DPR 207/10; -la non conformità del procedimento di verifica del progetto agli artt. 48 e 54 del DPR 207/10; -la non conformità della procedura di validazione agli artt. 58 e 59 del DPR 207/10“. Tra i banchi dell’oposizione andriese, il consigliere regionale Nino Marmo ha convocato una conferenza stampa nella sede di Urban Center alle ore 11 di mercoledì 9 dicembre prossimo, per illustrare le motivazioni riportate nell’esposto relative alla regolarità delle procedure, inviato lo scorso 25 febbraio all’Autorità Anti Corruzione, nonché gli esiti contenuti nel conseguente provvedimento ANAC. 

Ricordiamo inoltre che è possibile seguire tutti gli aggiornamenti di VideoAndria.com cliccando “Mi Piace” sulla Pagina Facebook.com/videoandriawebtv. Scrivendo un messaggio al numero Whatsapp è possibile inviare segnalazioni, video e foto per la pubblicazione. Inoltre, è possibile iscriversi al gruppo Whatsapp cliccando qui, oppure iscriversi al gruppo Telegram cliccando qui o anche iscriversi al gruppo Facebook cliccando qui. Per l’inserimento di materiale, informazioni, comunicati, richieste di rettifiche e chiarimenti, è possibile anche scriverci via email all’indirizzo redazione@videoandria.com).