Nuovi indagati sul disastro ferroviario del 12 luglio 2016. Alcuni sono dipendenti della Ferrotramviaria

 

Il procuratore di Trani Francesco Giannella, ha notificato degli avvisi di garanzia a nuovi indagati per il disastro ferroviario sul tratto Andria – Corato del 12 luglio 2016. Dei nuovi indagati che verranno sottoposti ad interrogatorio, alcuni sono dipendenti della Società Ferrotramviaria. Ricordiamo che nell’incidente ferroviario furono 23 le vittime e ben 50 persone rimasero ferite.

Sono già sei le altre persone indagate nell’inchiesta della Procura di Trani:  il presidente del consiglio di amministrazione e rappresentante legale, Gloria Pasquini, il direttore generale, Massimo Nitti,  il direttore dell’esercizio, Michele Ronchi, il capotreno Nicola Lorizzo e i capistazione di Andria e Corato, Vito Piccarreta e Alessio Porcelli come anche la società stessa della Ferrotramviaria. I reati contestati sono di disastro ferroviario colposo, omicidio colposo plurimo e lesioni personali colpose plurime.